NicklausAli-847-DavidCannon

Jack Nicklaus rimane il golfista numero uno al mondo. Nessuno è ancora riuscito a battere i suoi record. Sul campo ha vinto 120 tornei, tra i quali ben 18 Majors, giocando in ogni parte del globo. E gli ottimi risultati non gli mancano neppure fuori dal campo. Ha realizzato una linea di articoli da golf, ha creato un brand di gelati, … è riuscito a raccogliere più di dieci milioni di dollari in beneficienza. Infine, ha fondato un ospedale a suo nome, per la cura dei bambini.

Per tutte queste ragioni, il grande Orso d’Oro sarà incoronato da Sports Illustrated con il premio Muhammed Ali Legacy, che viene consegnato ogni anno per onorare gli atleti e le figure dello sport, che nella loro carriera hanno rappresentato i valori della sportività, della filantropia e della buona leadership.

E proprio quest’anno, il premio è stato rinominato “Muhammed Ali Legacy Award” in onore del grande boxeur, che credeva in questi valori ed era anche grande amico di Jack Nicklaus.

“Mi dà immenso piacere, che il primo Sports Illustrate Muhammed Ali Legacy Award venga dato a una delle più grandi leggende viventi quale è Jack Nicklaus”, ha affermato il campione di boxe in un comunicato stampa. “La passione di Jack per il golf è superata dall’amore e dalla passione, che prova per i bambini e per far sì che stiano bene. Per anni ha usato la sua fama per dare aiuto e consapevolezza sulla salute dei più piccoli. Non potrei pensare a nessun altro sportivo che meriti questo riconoscimento più dell’Orso d’Oro ”.

Nicklaus è comparso sulla copertina di Sports Illustrated per ben 22 volte, più di qualsiasi altro golfista. Nel 1978 fu nominato uomo sportivo dell’anno, dopo aver conquistato il The Open Championship a St. Andrews e aver raggiunto il suo terzo Career Grand Slam. Nel 1999 è stato nominato, sempre dalla celebre rivista, miglior atleta del ventesimo secolo. E ora, non poteva non ricevere l’ambito riconoscimento.

“Ci sono pochi atleti che riescono a impersonare così perfettamente la parola “eredità”, quanto Mohammed Ali e per questo l’idea di intitolargli il premio di Sports Illustrated calza a pennello”, ha affermato Nicklaus. “Non solo è conosciuto in tutto il mondo come il “Champ” (campione) ma è stato universalmente ambasciatore dello sport e del nostro Paese. È un modo meraviglioso per onorare il suo contributo al passato e al presente e per assicurarsi che le generazioni future abbiano l’occasione di imparare, rispettare e ammirare tutto quello che Muhammed ha fatto per il mondo dello sport. Ecco perché, essere il primo a ricevere questo premio, è per me un grande onore”.

  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf
  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!