marco crespi

Ultimo delle cinque appuntamenti sudafricani per l’European Tour, che fa tappa a Waterkloof, nei pressi di Pretoria, per la disputa dello Tshwane Open (11-14 febbraio). Il torneo, organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour, si disputa al Pretoria CC dove daranno in campo Francesco Laporta, Nino Bertasio, Nicolò Ravano, Marco Crespi ed Edoardo Molinari.

Grandi favoriti i sudafricani, che sono in numero preponderante e che non sembrano avere tanta concorrenza essendo assenti tutti i big. Tra i giocatori di casa saranno particolarmente seguiti Charl Schwartzel, George Coetzee, campione uscente, Brandon Stone, Jaco Van Zyl, Justin Walters, Garth Mulroy, Darren Fichardt ed Hennie Otto, vincitore di due Open d’Italia (2008-2014). Proveranno a contrastarli, tra gli altri, l’inglese David Horsey, il paraguaiano Fabrizio Zanotti, il cileno Felipe Aguilar, l’australiano Brett Rumford ed elementi giunti dal Challenge Tour, che hanno già dimostrato buone qualità, come lo spagnolo Borja Virto, il gallese Rhys Davies e lo svedese Jens Fahrbring.

Laporta è alla quarta presenza stagionale con un taglio superato in precedenza, Ravano e Bertasio sono alla quinta ed entrambi sono andati a premio in due occasioni, con il secondo che ha dalla sua un nono posto (Australian PGA). Crespi, che sfrutta la categoria 18 (classificati dal 126° al 145° posto nell’ordine di merito 2015) e che avrà poche opportunità di giocare, cerca il buon risultato nella seconda uscita stagionale dopo un 69° posto nel Joburg Open. Momento delicato per Edoardo Molinari il quale, negli ultimi sei tornei, non è mai andato oltre le 36 buche (nelle cinque gare effettuate quest’anno e nell’ultima della scorsa stagione) e che evidentemente ha bisogno quanto meno di superare quella che sta divenendo una barriera per ritrovare un po’ di fiducia.

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti