bertasio6

L’isola di Mauritius ospita l’AfrAsia Bank Mauritius Open (12-15 maggio), torneo organizzato in combinata tra European Tour e Asian Tour in programma sul percorso del Four Seasons GC at Anahita a Beau Champs. Vi prendono parte quattro azzurri, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Nino Bertasio e Nicolò Ravano in un contesto che comprende numerosi ottimi giocatori asiatici tra i quali Mardan Mamat di Singapore, Siddikur Rahman del Bangladesh, gli indiani Arjun Atwal, Jeev Milkha Singh, Shiv Kapur e Jyoti Randhawa e il filippino Miguel Tabuena.

Tra i concorrenti del tour continentale ricordiamo i sudafricani George Coetzee, campione uscente, Dean Burmester, Haydn Porteous, Jaco Van Zyl e Garth Mulroy, gli australiani Scott Hend e Jason Scrivener, il danese Soren Hansen, il belga Nicolas Colsaerts e l’inglese Tom Lewis.

Particolarmente atteso alla prova Nino Bertasio, 87° e primo degli italiani nella money list, reduce da due ottime prestazioni con il quinto posto nel Trophée Hassan II e con l’undicesimo nel precedente Open de España. Complessivamente, nell’anno del debutto sul circuito, in otto gare ha mancato solo due tagli e ha al suo attivo anche la nona posizione nell’Australian PGA.

E’ migliorato notevolmente anche Francesco Laporta, altro debuttante, per due giri al vertice in Marocco e poi terminato 22°, pagando tributo all’inesperienza. Ha comunque un’occasione per mettere a frutto quanto di buono è emerso nella sua prestazione. E’ in ripresa Edoardo Molinari, andato a premio per due tornei consecutivi dopo i primi otto stagionali in cui era uscito anzitempo. Nicolò Ravano, anche lui alle prime gare sul circuito, ha necessità di un buon risultato prima che la situazione nell’ordine di merito si complichi ulteriormente. Il montepremi è di un milione di euro.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf