CLUB MED OPIO

 

Racconto del viaggio, un po’ golfistico e molto divertente, che ha visto protagonista Cesare Luigi Magnaghi, il nostro “inviato speciale” estratto tra i tantissimi candidati che hanno partecipato all’esclusivo concorso promosso da Club Med e Golf Today

di Alessandro Bellicini

Ha avuto un grande successo il concorso che Club Med ha promosso questa primavera, in collaborazione con Golf Today, per permettere a un fortunato partecipante di godersi una settimana di assoluto relax e golf nello splendido resort del gruppo a Opio en Provence, in Costa Azzurra. È bastata una semplice registrazione online e quasi duemila candidati hanno partecipato all’estrazione del soggiorno, avvenuta ufficialmente in presenza di un notaio e trasmessa dalla nostra web tv a testimonianza della professionalità che contraddistingue Club Med, non solo nei suoi viaggi ma anche nella gestione di queste “operazioni speciali”. Il vincitore non solo avrebbe potuto “conquistare” la Francia ma soprattutto diventare il protagonista di un video report della vacanza e sentirsi un vero e proprio inviato speciale per comunicare a tutti le bellezze del luogo. È iniziata così, dunque, la nostra avventura con Andrea, G.O (Gentil Organisateur) di Club Med, e Cesare, il vincitore del concorso. Caso vuole che Cesare non sia un golfista ma che abbia semplicemente tentato la sorte grazie al consiglio di un amico, golfista, che voleva provare i green della Provenza e iniziarlo alle meraviglie del nostro sport. Il fato, però, si sa, fa quello che vuole, e Cesare vince il viaggio ma in un periodo in cui l’amico non può accompagnarlo. Sale quindi immediatamente in macchina con lui la sorella Enrica che, al pari del vincitore, non ha mai nemmeno provato a giocare a golf. Noi ne siamo entusiasti, e Club Med ancora di più. L’occasione di far innamorare del golf due neofiti è sicuramente la parte più divertente e intrigante del viaggio, anche perchè Club Med si rivolge non solo agli appassionati ma (soprattutto) ai giocatori più “lifestyle”, proponendo infatti corsi di golf per tutti i livelli. Per questo pone grande attenzione ai servizi per i golfisti, dall’attrezzatura di alto livello a disposizione di tutti i giocatori alla possibilità di pranzo tardivo nei ristoranti dei Resort Golf. Partiamo da Milano e il paesaggio scivola veloce attraverso i finestrini.

Prosegui la lettura a pag. 146 del numero di ottobre/novembre cliccando qui.

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?