motta

Leonardo Motta è in vetta con 67 (-5) colpi all’Edmond De Rothschild Israel Masters, alla pari con i francesi Jean Pierre Verselin e Xavier Poncelet e con lo spagnolo Eduardo Larrañaga, sul percorso del Caesarea Golf Club (par 72), a Caesarea, prima gara per professionisti in Israele. E’ l’ultimo torneo stagionale dell’Alps Tour al termine della quale verranno assegnate le cinque “carte” per il Challenge Tour 2016 ai primi classificati nell’ordine di merito.

Il quartetto di testa precede di un colpo il transalpino Franck Daux, l’iberico Gerard Piris e l’olandese Darius Van Driel (68, -4). All’ottavo posto con 69 (-3) Gregory Molteni, Joon Kim e Valerio Pelliccia e al 13° con 70 (-2) Enrico Di Nitto, decimo nella money list e candidato a una delle ‘carte’. L’altro è Andrea Maestroni (6° OM) che occupa la 20ª piazza con 71 (-1) e che deve fare corsa sul francese Matthieu Pavon, che però è alla pari con Di Nitto, e sull’inglese Harry Casey, 32° con 73 (+1). Si stanno battendo per confermare la ‘carta’ per l’Alps Tour 2016, o per avere la migliore categoria possibile, Aron Zemmer e Stefano Pitoni, 26.i con 72 (par), Federico Maccario, 41° con 74 (+2), Lorenzo Scotto e Corrado De Stefani, 43.i con 75 (+3), Andrea Bolognesi, 46° con 77 (+5), Nunzio Lombardi, 49° con 78 (+6) e Cristiano Terragni, 52° con 80 (+8).

  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!
  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf