Ancora problemi alla schiena per Rory McIlroy. Nonostante sia riuscito a superare il taglio durante il The Players Championship dello scorso weekend, il campione nord irlandese ha ammesso lo scorso venerdì di continuare ad avere dolori alla schiena e di aver richiesto di sottoporsi a risonanza magnetica non appena fosse terminato il torneo.

Così è stato e l’esame ha rivelato ben due notizie: una buona e una cattiva. La buona è che l’ex numero uno al mondo non presenterebbe nuove fratture. La cattiva è che il problema alla schiena deriva sempre dalla stessa frattura alla costola che l’ha tenuto fuori dal campo per diversi tornei a inizio 2017.

Ora come ora, McIlroy dovrebbe comunque giocare al BMW PGA di Wentworth la prossima settimana, un torneo a cui è molto affezionato visto il titolo vinto nel 2014. Il desiderio è quello di prendere una decisione entro la fine di questa settimana e l’inizio della prossima, così da poter valutare se sia in grado di competervi oppure no.

Il campione numero 2 al mondoè stato assente ben sette settimane consecutive a causa di questo brutto infortunio e se non dovesse esserci a Wentoworth, è plausibile che farà il suo ritorno il prossimo 1 Giugno al Memorial Tournament.

  • M2 TaylorMade HL, un bastone facile da colpire? #VideoGolf
  • Aggiornamenti su Tiger: sta bene e non ha fretta
  • Il mese di Maggio ha inaugurato la nuova stagione del Roma Golf Tour