backdrop 120x200

Andrea Rota, dopo 36 buche, e’ leader con un solo colpo di vantaggio su Marco Guerisoli. Soddisfatto del suo giro in 70 (-2) dopo una partenza con due bogey. «Ho faticato all’inizio, ma poi ho ritrovato un ottimo golf», parole del leader (136 il suo score). Si è portato a ridosso Federico Colombo (137) che, al contrario, è partito bene ma non ha saputo approfittare nelle seconde nove. Il gioco lungo la chiave del suo gioco. «Un tracciato bello e divertente dove i giocatori lunghi sono avvantaggiati con par 5 raggiungibili in due colpi», dice. Per il pro monzese troppi tagli mancati quest’anno, ma tanto lavoro sullo swing e sull’aspetto mentale per guardare con fiducia alla Qualifying School del tour europeo, a Bogogno nei primi giorni di ottobre. In seconda posizione anche Marco Guerisoli, ormai più maestro che giocatore, e dunque quasi sorpreso del 67 di oggi che «certamente non è frutto di un allenamento intenso», dice. Ma attenzione al defender Andrea Perrino, che per rientrare in gara ha espresso il miglior giro di giornata: è quarto con 138 (72-66). In campo domani 54 professionisti. Il torneo fa parte dell’Italian Pro Tour, si gioca su tre giri con montepremi di 40 mila euro, di cui 5.000 per la prima moneta.

  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!
  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf