Ascanio Pacelli

Tra le molte declinazioni dell’attività di un professionista di golf, quella di «club manager» è molto frequente all’estero ma, salvo pochi casi, è una strada ancora da percorrere in Italia. Eppure c’è chi si è già fatto notare a livello internazionale. Dallo scorso 27 novembre, infatti, Ascanio Pacelli è stato eletto nel Board of Directors di CMAE, Club Managers Association of Europe. Quattro anni la durata dell’incarico.

Romano, 42 anni, professionista e socio PGAI dal 1997, Ascanio Pacelli ha lavorato come insegnante in alcuni circoli romani (Arco di Costantino Golf e Parco di Roma), giocando nello stesso periodo 50 gare tra Challenge e Alps Tour. Dal 2010 ha iniziato a seguire il progetto di Terre dei Consoli, a 30 chilometri dalla Capitale e, con l’apertura del club l’anno successivo, ne ha assunto il ruolo di Club Manager e Head Pro.

In questa struttura, realizzata dal Gruppo Leonardo Caltagirone, che propone golf (18 buche firmate Robert Trent Jones Jr.) e residenze, sono 17 le persone che fanno riferimento direttamente al Club Manager: tre dedicate alla segreteria e altrettante all’amministrazione, otto operative sul campo, due professionisti di golf e un club fitter.

«Su invito di Arnaldo Cocuzza, presidente dell’Associazione europea per due anni fino al 2015, ho partecipato alla World Conference di San Antonio (Texas), ascoltando le esperienze di manager che gestiscono circoli come Augusta, Pebble Beach o The Belfry, e mi si è aperto un mondo», racconta Ascanio Pacelli. «Ho partecipato a tre corsi di formazione e ottenuto un diploma: con il quarto ed ultimo corso il prossimo anno a St. Andrews, e con l’esame finale, sarò Club Manager certificato».

A proposito del nuovo incarico dice: «L’ho accolto con sorpresa ed entusiasmo. Sarò responsabile proprio dei corsi di formazione (Management Development Programme) che organizzeremo in Italia, nelle sede romana del Coni, con il supporto della Federazione, di AITG, l’Associazione dei direttori e segretari di circolo da tempo Alliance Partner di CMAE, e probabilmente di PGAI, che ha già dimostrato grande interesse. Vi avranno accesso dunque, Tecnici e Pro con identiche modalità».

Club Managers Association of Europe (CMAE)

Associazione non-profit i cui membri sono operativi nel management di club sportivi (golf, tennis, vela e altri), centri health & fitness, leisure club in Europa. Ha lo scopo di incoraggiare, sviluppare e riconoscere la formazione e la professionalità nel Club Management attraverso eventi, due livelli di certificazione, un network di opportunità e di assistenza nello sviluppo della carriera.

  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!
  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf