2015_06_Meet_Roger_Giant_Kangaroo-002

 

Mai fare arrabbiare un canguro. Dietro a quello sguardo da tenero marsupiale, può nascondersi uno degli animali più pericolosi al mondo. Basti pensare alla velocità, che il famoso animale australiano può raggiungere con i suoi salti: 70 chilometri all’ora, come un uomo… in auto. Alto due metri, arriva a pesare fino a 70 Kg e può mantenere una velocità costante di 40 chilometri all’ora.

È timido è vero e tende a restare in disparte, ma se provocato meglio starne alla larga: i suoi calci con le zampe anteriori sono peggio dei pugni dei migliori campioni di boxe. Metterebbero al tappeto chiunque.

E i golfisti australiani lo sanno bene. Quante volte è accaduto, che i canguri invadessero i green e i fairway, cacciando i golfisti che vi stavano giocando. Beh, è accaduto di nuovo e questa volta, spiace dirlo, il video è davvero esilarante.

Due giovani australiani, James Macklin e Connor Reeves, che realizzano recensioni dei percorsi australiani su youtube, hanno avuto un incontro ravvicinato con un canguro davvero arrabbiato al Queensland Harvey Bay Golf Club. I due ragazzi sono stati costretti alla fuga mentre stavano giocando. Anche se accusati di aver provocato l’animale tirandogli palline addosso, sembrerebbe che la rabbia del canguro sia stata del tutto improvvisa.

“Stavo per tirare il mio primo colpo quando il canguro mi ha fatto fuggire sul golf cart. Quando Connor si è diretto verso la sua pallina, ho preso il telefono per fare un video e riprenderlo, così se avesse cacciato anche lui avrei ripreso tutto. È successo ma non l’abbiamo provocato. Non gli abbiamo tirato le palline. Sappiamo quanto possano essere pericolosi”.

Quando il canguro è partito saltellando alla volta di Connor, questo è salito al volo sulla golf cart e, tra le grida di terrore, se l’è data a gambe con l’amico James, che intanto continuava a riprendere il video.

E, credetemi, il risultato è davvero divertente. Il canguro ha rincorso i due ragazzi quasi raggiungendoli, ma all’ultimo ha interrotto la corsa, come soddisfatto dell’aver raggiunto il suo obiettivo: spaventare James e Connor, per poter stare in pace a mangiare l’erba dei fairway.

Buona visione!

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf