masters_langer_kaymer

 

Niente è come il Masters di Augusta. È difficile descrivere quanto sia importante questo Major, una tradizione viva da 80 anni, per i golfisti di tutto il mondo. Ogni particolare, anche il più piccolo e magari a prima vista non molto significativo, in realtà lo può caratterizzare e rendere distintivo … come in un grande puzzle, di eventi, di luoghi, di momenti storici, di circostanze golfistiche e non dell’Augusta National Golf Club. Il tutto mixato a creare il grande spettacolo di questo torneo, ancora una volta unico e irraggiungibile.

Non sarebbe il Masters se non ci fossero la Magnolia Lane, l’Ike’s Pond, l’Amen Corner, il Ben Hogan bridge, il Nelson e il Sarazen. Non lo sarebbe se gli si togliesse il Par Tre Contest, la Champions Dinner, il Cerimonial Tee Shot e la Green Jacket. Veramente nessun altro torneo eguaglia il Masters. … Neppure il The Open Championship, sebbene sia il Major più antico del golf e si svolga nel paese dove tutto è iniziato. … Anche per il fatto, che il Masters è Augusta e la Georgia: laddove dal 1936 ad oggi, ogni mese di aprile ci si prepara ad ospitarlo, ritrovando sempre gli stessi momenti degli anni precedenti. Gli stessi sapori. Gli stessi colori. E talvolta, persino lo stesso campione a uscirne vincitore.

E la Champions Dinner , come a tutti noto, è uno di quei momenti chiave. I campioni del presente con i campioni del passato, tutti insieme per una serata speciale, condividendo storie ed esperienze di gioco, vissute solo sull’Augusta National. … A chi non piacerebbe essere presente, anche in modo invisibile per poter sentire i personali racconti di the King o del Golden Bear?

Ma la tradizione di Augusta racconta anche di sponsor speciali, presenti con una comunicazione mirata e spesso intrinsecamente legata al mondo del golf. Come nel caso di Mercedes Benz, Global Sponsor del Masters, più che mai inserita nel live golfistico di questi giorni. L’importante casa automobilistica tedesca ha deciso di fare qualcosa di speciale per i tanti appassionati del golf: realizzare alcuni video inediti, dietro le quinte di Augusta, raccontando storie spesso nascoste dei campioni del passato, del presente e chissà … del futuro.

In uno di questi video, il protagonista è il campione tedesco Bernhard Langer in un setting diverso da quello a cui siamo sempre abituati: non i verdi fairway di Augusta ma le sue cucine! Proprio 30 anni fa, infatti, Langer organizzò la sua Champions Dinner – vinse il Masters nel 1985 – e, per celebrare l’importante anniversario, decide di ripercorrere gli istanti di quella sera, con l’amico e connazionale Martin Kaymer.

Lo chef di Augusta, Lionel, ricrea per l’occasione il menù che Langer presentò nel 1986 agli altri campioni: il tipico piatto tedesco Wiener Schnitzel ovvero l’insalata di patate. Ma, presentato il piatto, Langer pone una domanda a Martin, sperando magari che gli possa essere di buon auspicio: “Cosa prepareresti alla tua Champions Dinner?” Anche per il giovane campione del PGA Championship, si tratterebbe di un menù tutto tedesco: il tipico piatto del pranzo di Natale con tacchino al forno, cavolo rosso, canederli e a chiusura una dolce e buona mousse al cioccolato.

Champions Dinner: uno dei tanti elementi distintivi del Masters … che si rinnova nella propria tradizione, con un possibile passaggio di testimone tra due grandi professionisti della scuola golfistica tedesca. Così come la produzione automobilistica di Mercedes, che si rinnova nel passaggio di testimone tra nuove tecnologie e nuovi modelli, ben radicati nella tradizione della Casa di Stoccarda.

Wiener Schnitzel

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?