Brian Stuard

Brian Stuard si è imposto con 201 colpi (64 68 69, -15) nello Zurich Classic of New Orleans (PGA Tour), che si è concluso con un giorno di ritardo e ridotto da 72 a 54 buche per le continue interruzioni dovute al maltempo. Sul percorso del TPC Louisiana (par 72) ad Avondale in Louisiana, Stuard, in vetta sin dall’inizio, ha ottenuto il primo titolo nel circuito superando con un birdie alla seconda buca di spareggio i due concorrenti con il quale aveva chiuso alla pari il torneo, Jamie Lovemark (201 – 67 66 68) e il coreano Byeong-Hun An (201 – 68 68 65). Al quarto posto con 202 (-14) Bobby Wyatt, al quinto con 203 (-13) Jason Day, numero uno mondiale, Chris Kirk e il venezuelano Jhonattan Vegas e all’ottavo con 205 (-11) Patton Kizzire, Harold Varner III e Bryce Molder.

Tardivo il risveglio di Rickie Fowler, salito dal 57° al 20° posto con 208 (-5) grazie a cinque birdie nelle otto buche che gli rimanevano da giocare (67, -5), e in retrovia il fijiano Vijay Singh, 48° con 211 (-5), l’argentino Angel Cabrera, 64° con 213 (-3), e il sudafricano Retief Goosen, 72° con 214 (-2).

Ha avuto in mano il torneo Lovemark, che ha iniziato l’ultima buca con un colpo di vantaggio sui suoi due antagonisti, ma non ha imbucato il putt di due metri per il birdie vincente con palla rimasta sull’orlo della buca (68, -4 con quattro birdie). Ne hanno approfittato per agganciarlo, realizzano a loro volta il birdie, Stuard (69, -3 con tre birdie) e An, rinvenuto con un gran 65 (-7 con sette birdie). Nella prima buca di spareggio, disputato sulla 18 (par 5), è uscito An con un bogey e nella seconda Lovemark è andato fuori pista, riuscendo comunque a recuperare il par, però Stuard con un gran terzo colpo in bandiera ha chiuso il conto.

Il vincitore, 34enne di Jackson (Michigan), prima di questo torneo era al 188° posto nella money list con soli 70.095 dollari guadagnati e 513° nel world ranking. Il successo gli ha reso 1.260.000 dollari su sette milioni di dollari di montepremi.

Sono usciti al taglio, caduto a 142 (-2) Keegan Bradley e l’inglese Justin Rose, campione in carica, 92° con 144 (par).

  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf
  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!