marco crespi

Il belga Nicolas Colsaerts e l’inglese Andy Sullivan guidano con 64 (-7) colpi la classifica del Portugal Masters (European Tour) sul tracciato dell’Oceanico Victoria GC (par 71), a Vilamoura in Portogallo, dove il primo giro non si è concluso a causa dell’oscurità dopo un ritardo nelle partenze causato dalla nebbia.
Buona avvio di Marco Crespi, 22° con 68 (-3), e di Renato Paratore, 47° con 70 (-1), a metà graduatoria Andrea Pavan, 68° e fermato sul par alla buca 17, e più indietro Alessandro Tadini, 98° con 73 (+2), e Matteo Manassero, 114° con 75 (+4).
Seguono la coppia di testa, con un colpo di ritardo, il belga Thomas Pieters, lo scozzese David Drysdale, lo spagnolo Eduardo De La Riva e il sudafricano Thomas Aiken (65, -6). Al settimo posto con 66 (-5) gli svedesi Kristoffer Broberg e Johan Carlsson, l’iberico Jorge Campillo, l’inglese Paul Maddy e il sudafricano Trevor Fisher jr, al 12° con 67 (-4) il danese Thomas Bjorn e l’altro spagnolo Alvaro Quiros, al 22°, alla pari con Crespi, anche l’austriaco Bernd Wiesberger, e al 47°, insieme a Paratore, il tedesco Martin Kaymer e l’irlandese Padraig Harrington.
Colsaerts ha segnato due eagle, quattro birdie e un bogey, Sullivan ha replicato con otto birdie e un bogey. Per Crespi tre birdie senza bogey, per Paratore due birdie e un bogey, per Pavan quattro birdie, due bogey e un doppio bogey, per Tadini tre birdie, tre bogey e un doppio bogey e per Manassero due birdie, quattro bogey e un doppio bogey.

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti