di-nitto_5

Si e’ concluso il terzo round sui quattro percorsi spagnoli dove si sta volgendo lo Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour al quale prendono parte dodici giocatori italiani.

Al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante, Andrea Maestroni è sceso al quinto posto con 206 colpi (-9) mentre e’ al 43° posto con 217 (+4) Francesco Laporta; Leader lo svedese Oscar Lengden (201 (-12).

Sul percorso del Campo de Golf El Saler (par 72), a Valencia, recuperano posizioni Matteo Delpodio che risale 8° con 213 (-3) e Federico Maccario 14° con 214 (-2). Filippo Bergamaschi scivola al 30° posto con 215 (-1), mentre Niccolò Quintarelli (217, +1) e’ 35º e Gregory Molteni 61° con 222 (+6). In vetta con 206 colpi (-10) l’inglese Daniel Gavins e i francesi Fabien Marty e Cyril Bouniol.

Al Lumine G&BC (par 71), a Tarragona, Valerio Pelliccia scende al 61° posto con 216 (+3).  Al comando con 202 (-11)  l’inglese Billy Hemstock, lo scozzese David Law e l’americano Paul Imondi.

Sul tracciato del Panoramica (par 72), a Castellon, recuperano Enrico Di Nitto 10° con 208 (-8),  Nicolò Ravano, 15° con 209 (-7) mentre rimane in bassa classifica Stefano Pitoni 62° con 220 colpi (+4). Leader gli inglesi Laurie Canter e Charlie Ford con 202 colpi (-14).

Al termine dello Stage 2 (72 buche) circa 80 partecipanti, mediamente 20 per ogni gara  accederanno alla finale, programmata su 108 buche, che avrà luogo dal 12 al 17 novembre  al PGA Catalunya Resort, di Girona, sempre in Spagna.

 

  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf
  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!