matteo manassero

Matteo Manassero c’è! Il campione italiano farà parte dei 156 giocatori che scenderanno in campo il 13 giugno a Oakmont, in occasione dello US Open 2016.

Matteo era impegnato oggi nella US Open Championship International Sectional Qualifier sul percorso di Walton Heath nel Surrey, dove ha disputato 36 buche in una sola giornata.

In Inghilterra i posti per poter disputare il Major americano erano solo 13 e la concorrenza era davvero spietata, fatta di giocatori come Gregory Bourdy e come il più esperto Padraig Harrington. Dopo le prime 18 buche, Matteo aveva chiuso in par, posizionandosi lontano dalla qualificazione.

Ma nel secondo giro ha rimesso tutto in gioco, conquistando il prestigioso “spot” nel field di Oakmont. È partito bene, subito con un birdie, vanificato però dal doppio bogey alla buca 2. Niente paura però, perché dalla 7 ha iniziato a giocare alla grande, tornando a essere il Matteo che conosciamo. Il totale è stato un ottimo score di -3, una nona posizione e la qualificazione, superando di ben due lunghezze Harrington. Peccato per Renato Paratore ed Edoardo Molinari, che non sono riusciti nell’impresa.

Le qualificazioni però non finiscono qui. Dopo quella di oggi in Inghilterra, arrivata al suo 12esimo anno consecutivo, il 6 giugno si disputeranno le dieci qualificazioni negli Stati Uniti. Dei 156 giocatori pronti a darsi battaglia nel secondo Major dell’anno, quelli certi ora sono solo 95, con ancora 61 posti disponibili.

Ben fatto Matteo, rappresenterai i colori italiani in uno dei tornei più importanti del golf e tutti tiferemo per te… comunque vada!

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?