Omega European Masters - Day One

Edoardo Molinari e Renato Paratore tornano in campo nell’Hero Indian Open (17-20 marzo), torneo in combinata tra European Tour e Asian Tour in programma sul tracciato del  Delhi Golf Club, a Nuova Delhi in India.

Difende il titolo l’indiano Anirban Lahiri,  primo nell’ordine di merito dell’Asian Tour 2015, e saranno nel field i connazionali Arjun Atwal, Jeev Milkha Singh, S.S.P. Chowrasia, Shiv Kapur e tanti altri giocatori orientali tra i quali i thailandesi Prom Meesawat, Prayad Marksaeng e Thaworn Wiratchant, i filippini Miguel Tabuena, Antonio Lascuna e Angelo Que il malese Danny Chia, Siddikur Rahman del Bangladesh e Mardan Mamat di Singapore.

Tra i non orientali prenderanno parte all’evento l’irlandese Padraig Harrington, l’australiano Scott Hend, reduce dal successo nel Thailand Classic, Brett Rumford e Marcus Fraser, l’inglese Tommy Fleetwood, i francesi Romain Wattel, Raphael Jacquelin e Julien Quesne, vincitore di un Open d’Italia (2013), lo spagnolo Pablo Larrazabal, l’olandese Joost Luiten, il sudafricano Jbe Kruger e gli statunitensi David Lipsky e Peter Uihlein.

Renato Paratore ha subito nel Thailand Classic il secondo taglio consecutivo e il quarto in otto gare stagionali e quindi deve superare questo momento di appannamento. Più complicata la situazione di Edoardo Molinari che si è fermato dopo 36 buche per otto tornei consecutivi, i sette disputati quest’anno sull’European Tour e l’ultimo giocato nel 2015. Il montepremi è di 1.500.000 euro dei quali 246.588 saranno appannaggio del vincitore.

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?