THE-SCORE_TROFEO-SILVA-FEMMINILE.Immagine002_1280

 

Si aprono le porte di Villa d’Este per uno dei più prestigiosi titoli italiani. I match-play sono sfidanti e quest’anno sono 48 le atlete che affronteranno un percorso straordinario che compie 90 anni

Il meteo ha deciso di mostrare tutte le sfumature rendendo ancora più interessante il trofeo Giuseppe Silva che ha visto 2 giorni di qualifica e 3 per i duelli diretti.

Nella semifinale approdano nomi noti e la prima sfida è tra la neo campionessa Tasia Torbica ed Emilie Paltrinieri. Il livello di gioco è alle stelle ma sarà Emilie a conquistare l’accesso alla finale.

Nell’altra parte del tabellone si parla romano tra Sharon Rossini ed Alessandra Fanali. E’ un golf fluido che lascia però spazio alla giocatrice del Marco Simone che chiude il match per 4/3

Ma gli occhi, come sempre, son tutti per la finale. E’ su 36 buche dove vincono più i nervi saldi che il gioco creativo. Nelle prime 18 buche è ancora tutto da decidere e le sfidanti non rischiano troppo. Ma è nel secondo round che Emilie Paltrinieri decide di cercare tutte le aste e, come una giocatrice da tour, attacca ad ogni buca. Alessandra prova a rispondere ma la Paltrinieri è in piena fiducia e continua la marcia di birdie che la porteranno alla vittoria per 8/7.

Un risultato importante su un percorso pieno di insidie che denota la qualità di gioco di Emilie ma di tutta la nostra nazionale femminile che continua a far crescere le proette del futuro.

Abbiamo visto enormi recuperi, grandi putt ma soprattutto un gioco muscoloso con i ferri al green. Vedervi giocare costantemente sotto par è da brividi, vedere la vostra perfetta gestione di gara ci insegna molto.

Avanti così, qui si parla di grande sport grazie a Voi

Swing Your Life

  • Golf Today ha svelato i suoi progetti alla Friends Cup #VideoGolf
  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf