rory

Dopo un prolungato tira e molla, arriva oggi la notizia ufficiale: Rory McIlroy non prenderà parte ai giochi di Rio 2016, a causa del virus Zika. Il campione irlandese ha diffuso questa mattina un comunicato stampa, in cui rende nota la sua difficile decisione agli irlandesi e ai golfisti di tutto il mondo.

“Ho capito che la mia salute e quella della mia famiglia vengono prima di qualsiasi altra cosa. Anche se il rischio di contrarre il virus Zika è considerato basso, è comunque un rischio e io non voglio correrlo”, ha scritto McIlroy nel comunicato.

Il giovane professionista, che avrebbe partecipato ai Giochi con la squadra irlandese, potrebbe essere sostituto da Graeme Mcdowell, la cui moglie però darà alla luce  il loro secondo figlio, a settembre. Per Gmac, partecipare sarebbe un rischio troppo alto e potrebbe quindi essere a sua volta sostituito da Padraig Harrington.

Un continuo tira e molla quello di McIlroy. Ha sconvolto ogni previsione due anni fa per la sua scelta di giocare con la squadra irlandese invece che con quella inglese. A inizio stagione, quando Adam Scott ha comunicato di non voler partecipare per non pesare troppo sulla sua già fitta agenda golfistica, Rory l’ha criticato, sostenendo che le Olimpiadi sono un’occasione incredibile a cui non rinunciare.

Un mese fa il primo passo indietro, quando ha comunicato, che se Zika fosse stato un problema non sarebbe andato a Rio. Dopo nemmeno una settimana una nuova smentita, in cui ha affermato di voler partecipare e che se avesse contratto il virus non sarebbe stata certo la fine del mondo.

Ora, infine, pare voglia rinunciare definitivamente. Il capitano della squadra irlandese Paul McGinley ha dichiarato di essere stato informato da McIlroy nella serata di martedì e che il campione nelle settimane scorse era molto indeciso sul da farsi.

“È giunto a questa decisione da solo”, ha affermato McGinley. “e non l’ho influenzato. Era davvero importante che prendesse questa decisione da solo”.

A seguito dell’annuncio di McIlroy, il Concilio Olimpico d’Irlanda si è detto contrariato da questa scelta.

“In ogni caso, come abbiamo sempre detto, dipende da ciascun giocatore e rispettiamo la sua decisione, che è stata presa per ragioni personali. Rory sarebbe stato uno delle stelle di Rio 2016, ma ora un altro giocatore irlandese avrà l’opportunità di far parte di questo ritorno storico del golf alle Olimpiadi”.

Bisognerà però vedere, se il ritiro di McIlroy potrà influire sulle decisioni di altri top player come Jason Day, Danny Willett e Rickie Fowler, già in parte preoccupati.

Le qualifiche per Rio termineranno il prossimo 11 luglio. Solo allora sapremo chi ci sarà e chi avrà invece rirnunciato.

  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf
  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf