jordan

Sul percorso del Trump National Doral, a Miami in Florida, la stagione entra nel vivo con la disputa del WGC Cadillac Championship (3-6 marzo) – dove non vi saranno giocatori italiani – il primo dei quattro tornei annuali del World Golf Championships, il mini circuito le cui gare sono inserite in tutti i più importanti tour.

Il field, naturalmente, è di altissima qualità per la presenza tra i 68 concorrenti di quasi tutti i migliori giocatori del ranking mondiale tra i quali spiccano Jordan Spieth, numero uno, e gli altri nove che lo seguono in graduatoria: l’australiano Jason Day, il nordirlandese Rory McIlroy, Bubba Watson, Rickie Fowler, lo svedese Henrik Stenson, l’inglese Justin Rose, Dustin Johnson, campione uscente, l’australiano Adam Scott e Patrick Reed.

E’ in grande spolvero Adam Scott, reduce dal successo nell’Honda Classic e dal secondo posto ottenuto la settimana precedente nel Northern Open, e pertanto vestirà nuovamente i panni del favorito. Ad agevolarlo nella corsa al titolo potrebbero essere anche le scarse condizioni di forma di Jordan Spieth e di Rory McIlroy, ma sicuramente non dovrà sottovalutare il connazionale Jason Day e Rickie Fowler.

Ci sono, naturalmente, tanti altri ottimi elementi che si candideranno per ruoli da protagonista tra i quali lo spagnolo Sergio Garcia, il nordirlandese Graeme McDowell, il giapponese Hideki Matsuyama e il sudafricano Louis Oosthuizen, a segno la scorsa settimana nel Perth International (Eurotour). Da decifrare Phil Mickelson, Jim Furyk, il tedesco Martin Kaymer e il sudafricano Charl Schwartzel. Il montepremi è di ben 9.500.000 dollari con prima moneta di 1.620.000 dollari.

  • 65 colpi senza bogey: bentornata Tigre!
  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf