European Tour Qualifying School Final Stage - Day Three

Ha tenuto un buon passo Francesco Laporta, 22° con “meno 8” (69 68 67) dopo il terzo giro del Final Qualifying Stage dell’European Tour, che si sta disputando a Girona in Spagna sui due percorsi del PGA Catalunya Resort, lo Stadium Course (par 72) e il Tour Course (par 70). La classifica fa riferimento al par essendo diverso quello dei due campi. E’ rimasto al comando l’austriaco Lucas Nemecz con “meno 14” (67 65 66), ma è cambiato il suo compagno di viaggio che ora è il dilettante svedese Marcus Kinhult (66 67 65), Infatti Filippo Bergamaschi ha ceduto vistosamente ed è scivolato al 39° posto con “meno 5” (67 65 75), dopo un 75 (+5) al Tour Course.

Sono in buona posizione, 26.i con “meno 7”, Nino Bertasio (71 68 66) e Nicolò Ravano (75 65 65), e anticipa la linea del taglio, che lascerà in corsa dopo il quarto turno i primi 70 classificati e i pari merito al 70° posto, Matteo Delpodio, 48° con “meno 4” (72 67 69). Sono oltre di un colpo, 77.i con il par, Edoardo Molinari (66 77 71), Lorenzo Gagli (71 71 72) e Marco Crespi (74 67 71) ed è fuori di tre Alessandro Tadini, 92° con “+2” (73 71 72). Tra i primi 63 classificati ben 61 hanno girato sul Tour Course, mentre i due che sono stati impegnati allo Stadium Course sono al 55° posto (l’australiano Daniel Gaunt e lo scozzese Peter Whiteford con meno 3).

Sono stati impegnati sul Tour Course Francesco Laporta (67, -3 con un eagle, quattro birdie e un triplo bogey), Nino Bertasio (66, -4 con sei birdie e un doppio bogey), Nicolò Ravano (65, -5 con cinque birdie senza bogey), Filippo Bergamaschi (75, +5 con un birdie e sei bogey), Matteo Delpodio (69, -1 con un eagle, due birdie e tre bogey) e Marco Crespi (71, +1 con quattro birdie, due bogey e un triplo bogey).  Sullo Stadium Course Edoardo Molinari (71, -1 con quattro birdie e tre bogey), Lorenzo Gagli (72, par con un eagle, un birdie e tre bogey) e Alessandro Tadini (72 con un birdie e un bogey).

Il torneo si svolge sulla distanza di 108 buche (6 giri di 18 buche). Nelle prime quattro giornate i 156 concorrenti si alternano sui due tracciati, poi, come detto, il taglio lascerà in gara i primi 70 classificati e i pari merito al 70° posto che disputeranno gli ultimi due turni sullo Stadium Course. Al termine i primi 25 in graduatoria e i pari merito al 25° posto riceveranno la ‘carta’ categoria 15 per l’European Tour 2016 e la ‘carta’ categoria 5 per il Challenge Tour 2016, mentre gli altri avranno la categoria 9 per il secondo circuito continentale. Coloro che rimarranno fuori al taglio usufruiranno della categoria 15 per il Challenge Tour, che non concede molte opportunità di scendere in campo.

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti