Memorial Tournament

Francesco Molinari, dopo la parentesi in Inghilterra per il BMW PGA Championship, torna nel PGA Tour per il Memorial Tournament (2-5 giugno), uno degli appuntamenti più attesi nel calendario statunitense che avrà quale teatro il Muirfield Village GC, a Dublin nell’Ohio.

Il torneo è reso ancor più interessante per il nuovo confronto tra l’australiano Jason Day, Jordan Spieth e il nordirlandese Rory McIlroy, ossia tra i primi tre del ranking mondiale, peraltro tutti vittoriosi negli ultimi tempi. A rendere ancor più competitivo l’evento la presenza di altri ottimi giocatori quali Phil Mickelson, Bubba Watson, Richie Fowler, Dustin Johnson, Matt Kuchar,  Jim Furyk, Patrick Reed, Keegan Bradley, i sudafricani Ernie Els e Charl Schwartzel, gli inglesi Luke Donald e Paul Casey, il giapponese Hideki Matsuyama e l’indiano Anirban Lahiri, che sembra sempre più a suo agio nel circuito.

Ci sarà anche Bryson DeChambeau, il 23enne neopro di Modesto (California) al quale molti predicono un grande futuro che però dopo l’ottimo Masters, ultima sua gara da amateur (21°), e il successivo quarto posto nel RBC Heritage, la prima nella nuova categoria, ha subito quattro tagli consecutivi. Difende il titolo lo svedese David Lingmerth, impresa abbastanza difficile perché non è nelle condizioni di forma della passata stagione.

Francesco Molinari proverà a ripetersi dopo il brillante settimo posto nel The Players Championship che gli ha permesso di portarsi tra i primi cento della money list (94°). Il montepremi è di 8.500.000 dollari con prima moneta di 1.530.000 dollari.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf