Olympicmedals_HOF_Homepage-640x360

A tre mesi dal ritorno del golf alle Olimpiadi è stata fatta una scoperta incredibile, legata alla sua ultima partecipazione ai giochi di 112 anni fa.

Gli storici appassionati di golf erano convinti che non esistesse alcun “reperto” delle Olimpiadi di St. Louis svoltesi nel 1904… Ora si sono dovuti ricredere. La settimana scorsa sono state infatti rinvenute due medaglie, una d’argento e una d’oro, appartenute al golfista americano H. Chandler Egan. Vincitore anche dello U.S. Amateur nel 1904 e nel 1905, Chandler conquistò entrambe le medaglie olimpiche a St. Louis: l’argento per il secondo posto nella classifica singola e l’oro nella classifica a squadre. Una scoperta inaspettata ma davvero tempestiva, quasi fosse un segno del destino visto l’imminente ritorno del golf a Rio 2016.

“Non si tratta di semplici reperti legati alle Olimpiadi”, ha affermato Brodie Waters, Senior Director della World Golf Hall of Fame e del Museo di St. Augustine. “Rinvenire queste medaglie è incredibilmente speciale e importante. Sono reperti storici che ci raccontano qualcosa avvenuto anni fa e che non abbiamo mai vissuto fino ad ora”.

Per festeggiare il ritorno del Golf ai Giochi, la United States Golf Association e la World Golf Hall of Fame, avevano deciso di organizzare un’esibizione speciale legata alle Olimpiadi. Ora le medaglie rinvenute saranno al centro di questa mostra e verranno esposte già la prossima settimana al Museo della USGA a Far Hills, nel New Jersey. Il loro viaggio non terminerà però lì: saranno presenti anche al golf club di Oakmont, vicino a Pittsburgh, durante il prossimo US Open, al termine del quale si sposteranno poi in Florida, alla World Golf Hall of Fame di St. Augustine.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf