AP1-AP2-CB-MB-Group-Hero

È abbastanza comune pensare che i bastoni realizzati dalla Titleist siano adatti solo ed esclusivamente a giocatori esperti, con buon handicap. E forse non è un caso, che la famosa casa Americana sia fornitore ufficiale di alcuni tra i più importanti professionisti del Tour, tra cui appunto il numero uno al mondo Jordan Spieth. Beh, scordatevi ogni supposizione e ogni luogo comune: i nuovi ferri 716 AP1 e AP2 sono i ferri più semplici, più lunghi ma soprattutto più permissivi – in termini di errori – mai creati dalla Titleist. 

I nuovi AP1 716 permettono infatti di raggiungere il massimo della distanza con il minimo errore, fornendo a ciascun giocatore ineguagliabili esperienze di gioco ed elevata possibilità di miglioramento.

Le caratteristiche? Rispetto al suo predecessore,  il bastone ha la testa meno spessa e più larga, dando così più velocità alla palla, un volo più alto e quindi anche più distanza. Presenta inoltre 42 grammi di tungsteno  contro i 28 precedenti, concentrati sulla punta e sulla parte bassa dei bastoni (lunghi e medi) abbassando così il centro di gravità e aumentando l’angolo di lancio oltre al MOI (Moment of Inertia). Si tratta del 50% in più di tungsteno e questo fa sì che la palla acquisti più velocità all’impatto, coprendo distanze maggiori. 

Gli AP2 invece sono adatti ai giocatori, che mirano ad avere una distanza simile a quella dei professionisti del Tour, combinata con sensazioni di solidità e alto margine di errore. Presentano infatti una tecnologia molto avanzata, proprio simile a quella dei bastoni dei professionisti. Anche in questo caso, l’elevato impiego di tungsteno abbassa il centro di gravità, consentendo un perfetto allinementoall’impatto e dando così più velocità e distanza alla palla.

Si tratta infatti del 25% in più di tungsteno rispetto ai 714 AP2 e, poichè la lunghezza della lama tra i due è la stessa, il MOI aumenta dell’8,5%con una  sensazione di solidità estrema. La palla riesce a coprire alte distanze anche se non viene colpita al centro della faccia del bastone e la lama permette di avere un perfetto controllo del ferro.

Le novità però non finiscono qui. Oltre ai nuovi ferri “per tutti”, Titleist ha introdotto anche i nuovi ibridi, che promettono di regalare al giocatore grandi performance con il minimo sforzo. Si tratta dei nuovi 816 H1 e H2, che presentano una tecnologia sempre più avanzata e un’alta precisione nel fitting, consentendo a ogni golfistal’aumento della propria distanza.

Il modello 816H1 è un ibrido dalla faccia larga, che dà una sensazione di confidenza a chi lo gioca. La sua forma è inoltre ideale per i colpi dal rough.

Il modello 815H2 ha una forma più compatta e fornisce un controllo simile a quello che si ha con i ferri. È ideale per i golfisti che attaccano all’impatto. 

Una nuova gamma di bastoni, sempre all’avanguardia e dalle tecnologie più innovative del mercato. Ma soprattutto, dei bastoni da Tour per tutte le tipologie di golfista.

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?