IMG_6552

Il grande golf firmato Italian Pro Tour ha preso il via ufficialmente con la presentazione degli undici tornei in calendario nel 2016. Nell’incantevole scenario del Palazzo di Varignana Resort & Spa di Castel San Pietro (Bo) – alla presenza di Franco Chimenti, Presidente di Coni Servizi e della Federazione Italiana Golf; Ivano Serrantoni, Presidente del Golf Club Le Fonti e Fausto Tinti, Sindaco di Castel San Pietro Terme – è stato svelato il programma completo di un anno particolarmente importante per il movimento golfistico italiano. Dopo l’assegnazione della Ryder Cup 2022, infatti, la Federazione Italiana Golf ha intrapreso un percorso di crescita molto ambizioso, che passa attraverso grandi tornei finalizzati alla diffusione del golf.  La decima stagione dell’Italian Pro Tour, che prenderà il via con il Campionato Nazionale Open (6-9 aprile Golf Club Le Fonti) è stata illustrata da Alessandro Rogato e Barbara Zonchello, rispettivamente Presidente e Direttore del Comitato Organizzatore Open professionistici di golf della FIG. Presente anche Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022. Il punto di vista dei giocatori professionisti è stato espresso da Lorenzo Gagli, testimonial dell’Italian Pro Tour.

“Far crescere il golf con la spinta trainante dell’assegnazione della Ryder Cup 2022”, Franco Chimenti, Presidente della Federazione Italiana Golf, ha fotografato così la nuova era del golf italiano. “L’Italian Pro Tour 2016, con un calendario di eventi di alto prestigio, segna la svolta per la nostra attività agonistica - ha aggiunto Chimenti – e sono certo che queste manifestazioni contribuiranno alla diffusione del golf. Poter ospitare in Italia fra 6 anni la Ryder Cup ci apre scenari inimmaginabili fino a pochi mesi fa. Il montepremi dell’Open d’Italia dal 2017 salirà a sette milioni di euro: vedremo in gara i più forti giocatori da tutto il mondo. Tutto il golf italiano dovrà fermarsi per vivere da vicino degli eventi senza precedenti. Con la Ryder Cup sullo sfondo, anche i nostri giocatori potranno trarre giovamento nel loro percorso agonistico. Auspico pertanto che i nostri campioni tornino a primeggiare nei maggiori circuiti internazionali. In quest’ottica il neo Direttore Generale Gian Paolo Montali rappresenta un valore aggiunto dalle capacità geniali”.

Alessandro Rogato ha presentato la stagione, ponendo l’accento sulla costante crescita dell’Italian Pro Tour: “Il calendario di gare abbraccia tutti i maggiori circuiti europei, compreso il Senior Tour che vedrà in azione al Golf Club Udine dal 21 al 23 ottobre grandi giocatori che hanno fatto la storia di questo sport. Si comincia con il Campionato Nazionale Open, un torneo di assoluto prestigio, impreziosito da un field di primo livello. Saranno in gara, fra gli altri, Marco Crespi, Alessandro Tadini, Matteo Manassero, Matteo Delpodio Lorenzo Gagli e Nino Bertasio, che rappresentano sei dei primi dieci dell’ordine di merito italiano. L’appuntamento di maggior impatto mediatico sarà l’Open d’Italia, che verrà ospitato nuovamente al Golf Club Milano dal 15 al 18 settembre. Dopo aver stabilito il record di affluenza lo scorso anno con 50.000 spettatori in quattro giorni di gara, il montepremi da 3 milioni di euro per il 2016 ci farà fare un ulteriore salto di qualità per dar vita a un evento straordinario”.

Barbara Zonchello ha sottolineato che anche quest’anno l’Italian Pro Tour si legherà a un progetto a sfondo benefico: “ActionAid con il progetto “Italia del futuro” sarà il nostro charity partner. Ci uniremo per contrastare l’abbandono scolastico e l’emarginazione sociale. La prima iniziativa in atto per la raccolta di fondi mette in palio la possibilità di far parte del team di Matteo Manassero nella Pro Am che il 5 aprile farà da prologo al Campionato Nazionale Open sul percorso del Golf Club Le Fonti”.

Nel percorso di crescita del golf italiano Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, rappresenta la guida che indirizzerà il nuovo corso: “In queste prime settimane di lavoro sto valutando ogni aspetto per capire dove poter intervenire. Mi piace definirmi un “ladro di idee” e cercherò di unire l’ascolto alla proposizione delle mie idee. Avendo sempre giocato per vincere, sono abituato a curare ogni dettaglio. Voglio trasmettere il messaggio di pensare in grande per raggiungere obiettivi ambiziosi. Dalla pallavolo porterò la capacità di saper reagire all’errore e la gestione delle risorse mentali. La nostra partita si gioca nella crescita del numero di golfisti: un traguardo che mi trasmette grandi stimoli”.

Emozione ed orgoglio nelle parole di Ivano Serrantoni, Presidente del Golf Club Le Fonti, dove andrà in scena la 77esima edizione del Campionato Nazionale Open “Avere l’onore di ospitare il torneo più longevo della FIG ci spinge a intensificare ulteriormente la nostra attività di promozione del golf. Creare nuovi golfisti è da sempre il nostro obiettivo primario. Con la Ryder Cup all’orizzonte diventa prioritario attivarci in funzione della crescita di uno sport straordinario. L’impresa compiuta dal Presidente Franco Chimenti aiuterà tutto il movimento golfistico ad abbattere i tabù che fino ad ora ne hanno frenato lo sviluppo.”.

Fausto Tinti, Sindaco di Castel San Pietro Terme, ha salutato con entusiasmo l’arrivo a Castel San Pietro Terme del Campionato Nazionale Open: “Faccio i complimenti al Comitato Organizzatore e al Golf Club Le Fonti, da sempre attivo nella promozione del golf, per come va delineandosi il torneo. Sarà una bella vetrina per la nostra città. Chi andrà a vedere la gara porterà con via sé un pezzo d’anima di Castel San Pietro Terme”.

Lorenzo Gagli, professionista dal 2006 con esperienze sui principali circuiti europei dall’Alps Tour, all’European Tour, sarà fra i protagonisti del Campionato Nazionale Open, torneo nel quale si è imposto nel 2010. “Sono onorato di poter rappresentare i professionisti come testimonial dell’Italian Pro Tour, un circuito di gare che rappresenta un punto di riferimento importante nella carriera di un professionista, soprattutto nei primi anni di attività. Ringrazio la Federazione Italiana Golf per il supporto costante e spero di ripagare la fiducia con un 2016 di grandi successi. Al Golf Club Le Fonti saranno in gara molti fra i più forti giocatori del panorama italiano per una competizione davvero avvincente”.

  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf
  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf