molinari-edoardo_3

Inizia con un mese di anticipo sull’anno solare la stagione 2017 dell’European Tour con la disputa di due tornei in contemporanea: l’Australian PGA Championship (1-4 dicembre), con la partecipazione di Edoardo Molinari e di Nino Bertasio, e l’Alfred Dunhill Championship (1-4 dicembre), senza azzurri in campo.

Un buon field e preponderanza di giocatori australiani nell’Australian PGA Championship, al RACV Royal Pines Resort, sulla Gold Coast, nel Queensland, tra i quali spiccano Adam Scott e Marc Leishman, che hanno difeso i colori nazionali senza fortuna nella World Cup (noni). Insieme a loro proveranno a far rimanere in casa il titolo Nathan Holman, campione uscente, Scott Hend, Marcus Fraser e Rod Pampling.  C’è attesa per la prova dell’inglese Ian Poulter e sono in grado di imporsi anche il neozelandese Danny Lee, il sudafricano Jaco Van Zyl e i thailandesi Prom Meesawat e Danthai Boonma, bronzo alle Olimpiadi giovanili 2014.

L’obiettivo di Nino Bertasio e di migliorarsi dopo la sua bella prima stagione nel circuito, mentre Edoardo Molinari, che ha ripreso la ‘carta’ alla Qualifying School, proverà a tornare ai livelli dei suoi momenti migliori. Il montepremi è di 1.500.000 dollari australiani (circa 1.054.000 euro)

L’Alfred Dunhill Championship si svolge al Leopard Creek CC di Malelane, in Sudafrica. In palio 1.200.000 euro.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf