Jordan Spieth

Jordan Spieth sarà indubbiamente la “stella” nel Dean & DeLuca Invitational (26-29 maggio), torneo del PGA Tour in programma sul tracciato del Colonial CC a Fort Worth nel Texas. Il numero due mondiale, però, non è nelle migliori condizioni di forma e dopo le deludenti prestazioni nel The Players Championship e nell’AT&T Byron Nelson cercherà soprattutto certezze e morale, che sicuramente non è dei migliori.

Nel field, che promette spettacolo, vi sono Keegan Bradley, Jason Dufner, Jim Furyk, Zach Johnson, Chris Kirk, campione uscente, Matt Kuchar, Patrick Reed, Brandt Snedeker, gli australiani Adam Scott e Marc Leishman, i sudafricani Louis Oosthuizen e Charl Schwartzel, l’inglese Ian Poulter, il fijiano Vijay Singh e l’argentino Angel Cabrera. Da seguire Bryson DeChambeau, entrato nel mondo pro all’indomani di un bel Masters (21°) destando l’attenzione di tecnici e pubblico che lo ritengono dotato dei mezzi giusti per aspirare a un grande futuro. Il montepremi è di 6,7 milioni di dollari con prima moneta di 1.206.000 dollari.

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti