jordan_spieth

 

Il PGA Tour torna questa settimana con l’annuale appuntamento dell’AT&T di Pebble Beach. Sono tante le stelle, del golf e non solo, pronte a scendere in campo già dalla Pro-Am di apertura di oggi. Tra questi ci sarà ovviamente anche Jordan Spieth, che dopo aver sperimentato l’ebbrezza di passare da una parte all’altra del mondo, prima con l’Abu Dhabi HSBC Championship e poi con il Singapore Open sull’Asian Tour, ha deciso di fermarsi un po’ a casa. E quale casa potrebbe essere più accogliente del torneo organizzato proprio da uno dei suoi main sponsor? AT&T, infatti, che può essere considerato uno dei più orgogliosi tra gli sponsor di Spieth, soprattutto considerando le sue performance registrate nel 2015.

Del resto, è difficile dimenticare che lo scorso autunno, poco dopo la vittoria del Golden Boy al Tour Championship, fu proprio la grande compagnia telefonica americana a realizzare un murales di 24.000 palline in un parco di Dallas, raffigurante il campione americano nell’atto di compiere il finish.

Ora, in occasione del torneo di cui è Title Sponsor, l’AT&T ha voluto celebrare ancora una volta il suo giocatore, diciamo in modo forse più sobrio e divertente: realizzando una nuova versione delle statuine Spieth bobblehead. Per intenderci, si tratta delle classiche statuine che muovono continuamente la testa.

E ancora una volta rappresenteranno Spieth nell’atto di compiere il finish. Sì. ancora una volta, anche perché fu la John Deere Classic a realizzare nel 2014 – per prima – le Spieth Bobblehead, un anno dopo la vittoria del Golden Boy all’omonimo torneo. Vittoria ottenuta a 19 anni, quando era ancora Amateur. Un anno dopo appunto, vennero realizzate dagli organizzatori 200 statuine per rendergli omaggio e furono distribuite ai bambini. Anche se poi, specialmente nel 2015 quando Spieth esplose diventando il numero uno al mondo, alcune di quelle statuine finirono in vendita su Ebay. E raggiunsero prezzi da molto elevati, da collezionismo: la più cara fu venduta a 799,99 dollari (709 €).

Ma l’AT&T si sa, ama fare le cose in grande. I primi 8000 spettatori che varcheranno i cancelli di Pebble Beach nella giornata di sabato, riceveranno uno speciale voucher per poter mettere le mani sul proprio Jordan Spieth. Chissà se anche molte di queste finiranno su Ebay, ma di sicuro diventeranno un oggetto da collezione da custodire con orgoglio.

E per diffondere la grande notizia, forse soprattutto per alzare il desiderio di possederne almeno una, sono stati girati anche simpatici video all’interno degli uffici AT&T, con la Spieth Bobblehead protagonista. Come fa una statuina inanimata a essere protagonista di un video? Non me ne capacito nemmeno io, eppure è così. E sembra persino un dispettoso e quasi insopportabile Spieth, che si diverte a prendere in giro e a infastidire i dipendenti della compagnia telefonica. Vedere per credere e buon divertimento!

  • Golf Today ha svelato i suoi progetti alla Friends Cup #VideoGolf
  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf