Le vacanze non fanno affievolire gli swing dei 138 super atleti di questa tappa italiana dell’Alsp Tour. Tolcinasco è un grande teatro per mettere alla prova lunghezza di Driver e resistenza fisica.

Sventolano subito bandiere italiane alle prime luci dell’alba, e la classifica è quasi tutta azzurra anche a chiusura del torneo. De Pedrazzi Lombardi e Da Corte si affacciano con il -4, Molteni e Kim consolidano con -5 di giornata ma è Giovanni Manzoni, amateur, che issa la bandiera del leader a 8 colpi sotto al par. Bravo Manzo.

Una camminata trionfale quella del giovane azzurro, che con teeshot perfetti ed un putter micidiale ha saputo farsi largo tra i concorrenti professionisti dimostrando una maturità che lo porterà lontano.

Il vento non è a favore per chi si sta giocando il passaggio allo stage2 dell’European Tour. Solo Tom Shadbolt si fa vedere oggi ma è ancora tutto aperto e dopo il taglio di domani la tensione sarà alle stelle.

Domani il secondo round, il campo è bello, il clima è perfetto ed i nostri azzurri sono in grande spolvero. Passate di qua, -8 di un giovane del ’99 non capita in tutti i tornei.

Swing your life

  • La buca 15 del Verdura Open, occhio alla spiaggia #VideoGolf
  • Ti fanno paura le onde del Verdura? Ma dai... #VideoGolf
  • Valle dei Templi e golf in spiaggia. La festa è iniziata al Rocco Forte Open #VideoGolf