REPORT-DAY1.Immagine002_1280

 

L’Olgiata mette l’antivento e apre gli ombrelli per il suo big event: L’EMC Golf Challenge.

I 120 campioni europei lottano con la pioggia sin dalle prime luci dell’Alba, cercando di sfidare il campo più lungo d’Italia e il più tecnico della stagione.

I 6918 metri diventano ancora più irraggiungibili con il campo bagnato, si son visti grandi recuperi e la concentrazione di chi deve uscire da situazioni sconvenienti.

Ma il golf è affascinante quando piove, sia per le invenzioni dei Professioniti che per i tecnicismi arbitrali in aiuto del gioco.

La gara oggi si è fermata presto, troppa l’acqua sui bei green romani che non permetteva il normale svolgimento dell’evento.

Lasciamo L’Olgiata con Reeve Whitson leader a -2 e con Borja Virto che alla sua ultima buca paga la stanchezza ma che concluderà con un buon -1 segno del suo ottimo cammino di stagione.

Gli italiani ci sono, già sei di loro nelle prime 30 posizioni e con Matteo Del Podio che alla sospensione si trovava in seconda posizione.

Domani il comitato farà ripartire la gara alle 07.40 per concludere il primo giro, c’è ancora rischio maltempo e la luce inizia a sparire presto.

Noi siamo qua, o forse dormiremo qua, vista la ripresa del gioco all’alba

Swing your life

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf