Bergamaschi1

Buona partenza dei giocatori italiani nel Red Sea Egyptian Challenge: Lorenzo Gagli e Filippo Bergamaschi sono al sesto posto con 67 (-5) colpi e Andrea Maestroni al 16° con 68 (-4). Nel secondo torneo stagionale del Challenge Tour, che si sta disputando sul percorso del Sokhna GC (par 72), ad Ain Sokhna in Egitto, è a comando con 63 (-9) colpi l’inglese Jordan L. Smith, seguito a due lunghezze dal francese Joel Stalter (65, -7), In terza posizione con 66 (-6) l’altro inglese Matt Wallace, il norvegese Espen Kofstad e il sudafricano Jacques Blaauw e tra i concorrenti in sesta, insieme a Bergamaschi e a Gagli, si trovano anche il tedesco Sebastian Heisele, i transalpini Romain Langasque e Charles-Edouard Russo e lo spagnolo Gerard Piris.

Hanno concluso al 46° posto con 70 (-2) Alessandro Tadini, Matteo Delpodio ed Enrico Di Nitto, e sono in una situazione difficile, anche se ancora recuperabile, Andrea Rota, 104° con 73 (+1), il neo pro Michele Ortolani e il dilettante Jacopo Vecchi Fossa, 120.i con 74 (+2).

Jordan L. Smith, al terzo torneo in carriera sul circuito, ha effettuato il suo giro-monstre con un eagle, nove birdie e due bogey. Filippo Bergamaschi, reduce dal successo nel Campionato Nazionale Open, ha dato una conferma del suo ottimo momento con sei birdie e un bogey, Lorenzo Gagli ha tenuto esattamente lo stesso passo e Andrea Maestroni ha segnato un eagle, quattro birdie e due bogey. Abbastanza lineare Alessandro Tadini con tre birdie e un bogey e hanno ottenuto lo stesso score, sia pure attraverso un cammino più complicato, Matteo Delpodio con un eagle, due birdie e due bogey, ed Enrico Di Nitto con cinque birdie e tre bogey. Punteggi sopra par per Andrea Rota (quattro birdie, tre bogey e un doppio bogey), per Michele Ortolani (due birdie e quattro bogey) e per Jacopo Vecchi Fossa (un birdie e tre bogey). Il montepremi è di 180.000 euro dei quali 28.800 andranno al vincitore.

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?