Delpodio1

Lorenzo Gagli (67 68 70) e Matteo Delpodio (70 66 69), noni con 205 (-11), hanno perso leggermente terreno, ma saranno in corsa per il titolo nel giro finale del Red Sea Egyptian Challenge, la seconda prova stagionale del Challenge Tour che si sta svolgendo sul percorso del Sokhna GC (par 72), ad Ain Sokhna in Egitto.

I due azzurri hanno quattro colpi di ritardo dall’inglese Jordan L. Smith (201 – 63 68 70, -15), il quale ha mantenuto inalterati i due colpi di vantaggio sul primo degli inseguitori, che ora è lo svizzero Joel Girrbach (203, -13). Al terzo posto con 204 (-12) gli inglesi Willian Harrold, Garrick Porteous e Charlie Ford, il norvegese Espen Kofstad e i francesi Romain Langasque ed Edouard Dubois,

Ha rimontato Alessandro Tadini, da 31° a 14° con 206 (70 69 67, -10), ma pur essendo a cinque colpi dalla vetta ha troppi concorrenti avanti per sperare nel successo. Passi indietro di Filippo Bergamaschi, 39° con 209 (67 72 70, -7), e di Andrea Maestroni, 47° con 211 (68 71 72, -5).

Jordan L. Smith, 24 anni, un ottimo passato da dilettante e alle prime gare nel circuito, si è disimpegnato con un 70 (-2) con quattro birdie e due bogey. Anche per Gagli 70 colpi con sei birdie e quattro bogey, per Delpodio 69 (-3) con un eagle, quattro birdie, un bogey e un doppio bogey alla buca 18 che gli ha fatto perdere la seconda piazza. Tadini ha messo insieme sette birdie e due bogey per il 67 (-5), Bergamaschi quattro birdie e due bogey per il 70 e Maestroni quattro birdie e quattro bogey per il 72 (par).

Non hanno superato il taglio Enrico Di Nitto, 68° con 142 (70 72, -2), fuori per un colpo, Michele Ortolani, 82° con 143 (74 69, -1), Andrea Rota, 92° con 144 (73 71, par), e il dilettante Jacopo Vecchi Fossa, 127° con 148 (74 74, +4). Il montepremi è di 180.000 euro dei quali 28.800 andranno al vincitore.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf