park_vs_ko

Hanno molto da giocarsi la neozelandese Lydia Ko e la coreana Inbee Park nel CME Group Tour Championship (19-22 novembre), ultima gara stagionale del LPGA Tour che conclude anche la Race to the CME Globe, ossia la versione al femminile della FedEx Cup con speciale classifica a punti il cui jackpot è però di un milione di dollari, contro i dieci milioni del trofeo maschile.

Sul percorso del Tiburón Golf Club, a Naples in Florida, le due regine del golf mondiale, grandi favorite, saranno in lotta innanzi tutto per il CME Globe dove la Ko partirà con una dote di 5.000 punti e la Park di 4.500, dopo che i punti stessi acquisiti durante tutta la stagione sono stati resettati al termine della gara precedente (stesso procedimento della FedEx Cup). In ballo anche altre quattro leadership, con la Ko in vantaggio per tre di esse: nel Rolex Ranking precede la rivale di 9 centesimi di punto, nel Rolex Player of the Year è avanti di tre punti, nella money list ha un margine di circa 188.000 dollari. La Park è prima solo nel Vare Trophy (Scoringe Average) con una media di 69,433 colpi contro 69,449.

Per il CME Globe sono in corsa altre sette concorrenti, che però non sembrano avere il passo delle altre due, entrambe vincitrici negli ultimi trenta giorni: Stacy Lewis (p. 4.000), la coreana Sei Young Kim (p. 3.600), Lexi Thompson (3.200), le coreane So Yeon Ryu (p. 2.800) e Amy Yang (p. 2.400), la svedese Anna Nordqvist (p. 2000) e la cinese Shanshan Feng (p. 1.600). In questa gara alla prima classificata andranno 3.500 punti, alla seconda 2400, alla terza 2.200 e a scalare fino al 230 per la 36ª. La Ko non può difendere il primato in caso di successo della Park o della Lewis, mentre le altre, pur imponendosi, dovranno comunque fare i conti con il suo piazzamento.

Al Tiburon GC saranno in campo anche altre concorrenti in grado di competere per il titolo quali Paula Creamer, Cristie Kerr, Lexi Thompson, Michelle Wie, le coreane Na Yeon Choi ed Hee Young Park, la cinese Xi Yu Lin, la norvegese Suzann Pettersen, la taiwanese Yani Tseng e l’australiana Karrie Webb. Il montepremi dell’evento è di due milioni di dollari.

  • Intervista a Thomas Bjorn capitano europeo Ryder Cup 2018 #VideoGolf
  • Golf Today ha svelato i suoi progetti alla Friends Cup #VideoGolf
  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo