edoardo molinari

Matteo Manassero, Renato Paratore, Nino Bertasio, Edoardo Molinari e Francesco Laporta saranno in gara nel BMW International Open (23-26 giugno), torneo dell’European Tour in programma sul tracciato del Golf Club Gut Laerchenhof, a Pulheim in Germania.

Lo svedese Henrik Stenson, numero sette mondiale, l’inglese Danny Willett, numero nove, vincitore del Masters e leader della money list, e lo spagnolo Sergio Garcia, numero 12, sono i giocatori più rappresentativi nel torneo dove difenderà il titolo l’altro iberico Pablo Larrazabal, che non appare però al meglio della condizione.

Nel field, in grado di contribuire a uno spettacolo di qualità, anche lo svedese Robert Karlsson, gli spagnoli Miguel Angel Jimenez e Alvaro Quiros, gli inglesi James Morrison e Andy Sullivan, l’austriaco Bernd Wiesberger, il danese Thomas Bjorn, il francese Romain Wattel, il belga Nicolas Colsaerts, i sudafricani George Coetzee, Zander Lombard e Jaco Van Zyl, l’indiano S.S.P. Chawrasia, i thailandesi Thongchai Jaidee, Kiradech Aphibarnrat e Prom Meesawat e il cinese Ashun Wu.

Attese ulteriori conferme di Matteo Manassero, apparso in crescita anche nell’US Open della scorsa settimana, mentre la gara riveste particolare importanza per Nino Bertasio, al 60° posto nell’Olympic Ranking e quindi in predicato di andare alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Pertanto saranno decisive le sue prestazioni prima dell’11 luglio, data di chiusura della classifica che designerà i 60 ammessi.

Ha voglia di riscatto Renato Paratore dopo gli ultimi due eventi in cui è uscito al taglio, mentre cercano maggior continuità Edoardo Molinari e Francesco Laporta, con il primo cinque volte a premio e il secondo quattro nelle ultime sei gare. Il montepremi è di 2.000.000 di euro.

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti