151104154637-mcilroy-china-stomach-exlarge-169

Regola fondamentale per quando si viaggia in paesi Africani o Orientali: fare attenzione a ciò che si mangia e soprattutto bere rigorosamente acqua da bottigliette chiuse. Una regola, che però Rory McIlroy pare non aver seguito alla lettera nel suo attuale viaggio a Shanghai. Si, la sfortunata stagione del campione irlandese ha preso una nuova svolta: nel suo stomaco. L’ex numero uno al mondo è stato colpito da una forte intossicazione alimentare, che lo ha tenuto fuori dai giochi  martedì – in occasione della cerimonia di apertura – e oggi, in occasione della tradizionale Pro Am.

Avrete infatti notato, che martedì, durante la tradizionale cerimonia dei tamburi, c’erano Spieth, Stenson, il campione uscente del WGC-HSBC Champions Bubba Watson e Rickie Fowler. Il grande assente era proprio McIlroy, che nella serata di lunedì aveva cenato mangiando un semplice Club Sandwich nello Shanghai Hotel… Club Sandwich che si è rivelato però letale. La conseguenza è stata l’assenza da ogni cerimonia martedì e il ritiro dalla Pro Am odierna. Rory si era recato in campo pratica per allenarsi prima di scendere in campo, ma i dolori allo stomaco sono tornati causandogli un secondo giorno di riposo. E obbligandolo a porre la parola “forse” sulla sua partecipazione domani alla gara.

“Ho ordinato qualcosa da mangiare dal servizio in camera e ieri non sono stato affatto bene”, ha rivelato il campione ai giornalisti dello European Tour. “Pensavo di poter star meglio questa mattina. Ho mangiato due fette di pane e un po’ di melone per colazione e sono venuto in campo pratica per tirare qualche pallina, ma dopo un paio di swing il mio stomaco ha cominciato a farmi male. Quindi ho pensato di prendermi un altro giorno di riposo e spero di stare meglio domani e di poter giocare. Pensavo di poter provare nove buche, ma sicuramente non mi avrebbe fatto bene”.

McIlroy è sempre primo della Race to Dubai, con un grande vantaggio su Danny Willet. Non partecipare al WGC-HSBC potrebbe metterlo davvero in difficoltà per il titolo ma sia lui che i suoi medici ce la stanno mettendo tutta.

“Ho visto il medico, che mi ha dato degli antibiotici e degli antidolorifici per il dolore addominale. Ricarico le batterie e starò bene. Sarebbe stato bello giocare sul percorso qualche giorno prima di iniziare il torneo, ma l’ho giocato tante altre volte. Conosco bene il posto e il mio caddie ha già fatto un sopralluogo sul percorso. Quindi è meglio che mi riposi e che risparmi le energie per domani”.

E ci auguriamo tutti, visto il grande ritorno della scorsa settimana in Turchia, che Rory torni in forma e più forte di prima.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf