Francesco Molinari e Matteo Manassero salgono dal quinto al quarto posto con 137 colpi (71 66, -7) nel secondo turno, disputato con formula fourballs, della 58ª ISPS Handa World Cup of Golf, sul percorso del Kingston Heath GC (par 72), a Melbourne in Australia.

Con un gran giro in 60 (-12) e lo score di 132 (72 60, -12), i danesi Soren Kjeldsen e Thorbjorn Olesen sono volati dalla settima alla prima posizione staccando i cinesi Ashun Wu e Haotong Li, secondi con 135 (-9), e gli spagnoli Rafael Cabrera Bello e Jon Rahm, leader dopo 18 buche e ora terzi con 136 (-8).

Probabilmente già emesso il verdetto per i campioni uscenti gli australiani Adam Scott e Marc Leishman che hanno perso ancora terreno e dal 18° posto (142, -2) ben difficilmente potranno recuperare e concedere il bis dopo il titolo nel 2013. I numeri dicono che sono fuori anche il Belgio (Thomas Pieters/Nicolas Colsaerts), stessa posizione, e la Corea (Byeong Hun An/K.T. Kim), 23ª con 143 (-1), su 28 team in gara, tuttavia nei doppi non c’è mai niente di stabilito, poiché sono possibili dei punteggi a volte straordinari.

  • In Siberia si gioca a golf #VideoGolf
  • È nato il primo fan club del grande Chicco Molinari!
  • Rickie Fowler rende onore a The King