E’ stato un playoff a decretare la vincitrice del Marathon Classic (LPGA Tour) tra la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, la coreana Mirim Lee e la thailandese Ariya Jutanugarn tutte e tre giunte alla 72ima buca con lo score di 270 colpi (-14). E’ stata l’esperienza della numero uno al mondo a prevalere alla quarta buca di spareggio e aggiudicarsi la prima moneta di 225.000 dollari. Sul tracciato dell’Highland Meadows Golf Club (par 71), a Sylvania nell’Ohio, e in cui non ha superato il taglio Giulia Molinaro, la dilettante azzurra Virginia Elena Carta, al debutto nel LPGA Tour ed entrata nel field grazie al successo ottenuto a maggio nel NCAA Womens Medal Championship, ha concluso 69ª con 292 (71 69 77 75, +4) colpi.

  • Augusta, arrivooo! Di Paolo Condo’
  • Tiger: è finita? Di Silvio Grappasonni
  • Bastone, mazza o clava? Di Giuseppe De Filippi