download

Nonostante abbia vinto il primo match del WGC-Dell Match Play contro Graeme McDowell per 3&2, Jason Day sembra essere davvero in difficoltà. Il campione australiano si è infortunato alla schiena, durante il giro di ieri dopo aver colpito il drive alla 15. Non si sa se riuscirà a portare a termine il torneo. Un dolore lancinante l’ha costretto a lasciare per terra il bastone, appena concluso il colpo,  portando le mani alla schiena quasi cercando di contenere il dolore.

Day ha continuato a giocare, nonostante il problema, aiutato anche dal caddie. Ma la scena dell’infortunio ha richiamato alla mente molti episodi già visti e vissuti con Tiger Woods. La stessa reazione e la stessa smorfia. E a due settimane nemmeno dal Masters, non c’è affatto da stare tranquilli. Il campione ha concluso il match e, troppo sofferente, non si è fermato per le interviste di rito, senza spiegare cosa fosse successo in campo e come stesse in quel momento.

Ha solamente dichiarato velocemente a James Corrigan di Golf Channel, che doveva tornare subito in club house, perché la schiena si era bloccata e aveva bisogno di un trattamento immediato.

Non sappiamo ancora se riuscirà a portare a termine il WGC. Sappiamo però che stia giocando oggi il secondo match play contro Jaidee Thongchai ma se dovesse sforzarsi troppo potrebbe mettere a rischio il Masters se non addirittura parte della stagione. Certe volte infatti è meglio fermarsi e riposarsi, prima che sia troppo tardi.

external

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti