Matteo Manassero

Lo svedese Alex Noren guida con 66 (-6) colpi la classifica dell’Omega Dubai Desert Classic, una delle più attese gare del calendario dell’European Tour, iniziata all’Emirates Golf Club (par) di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, dove hanno condotto un bel primo giro Matteo Manassero, 14° con 69 (-3), e Renato Paratore, 29° con 70 (-2), e in cui Edoardo Molinari (64°) ha tenuto con il 72 del par.

Noren, 34enne di Stoccolma che ha firmato quattro titoli nel circuito, è tallonato con 67 (-5) dal connazionale Peter Hanson, dallo spagnolo Rafael Cabrera Bello, dall’australiano Brett Rumford e dal sudafricano Trevor Fisher jr. Al sesto posto con 68 (-4) il nordirlandese Rory McIlroy, campione uscente e appena salito sul secondo gradino del ranking mondiale superando l’australiano Jason Day, gli inglesi Simon Dyson, Chris Wood e Graeme Storm, l’iberico Alvaro Quiros, il sudafricano Ernie Els, lo statunitense David Lipsky e l’austriaco Bernd Wiesberger.

Hanno lo stesso score di Manassero anche il nordirlandese Graeme McDowell e lo svedese Henrik Stenson, mentre Paratore è affiancato dall’inglese Danny Willett, dal cinese Ashun Wu e dai thailandesi Thongchai Jaidee e Kiradech Aphibarnrat. Un colpo più indietro il tedesco Martin Kaymer, 47° con 71 (-1) e oltre la linea del taglio il sudafricano Louis Oosthuizen, 84° con 73 (+1), lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, 100° con 74 (+2), e l’inglese Lee Westwood, 111° con 75 (+3).

Alex Noren è andato spedito con sei birdie, gli stessi realizzati da McIlroy, ma macchiati da due bogey. Manassero è partito dalla buca 10 con un birdie al quale ne ha aggiunti altri tre, a fronte di un bogey, per guadagnare i tre colpi sul par che poi sono rimasti tali nel rientro in cui ha messo insieme due birdie e due bogey. Avvio dalla 10ª  anche per Molinari sceso di un colpo sotto par in uscita (due birdie e un bogey) e poi tornato in par nell’altra metà del tracciato (un birdie, due bogey). Paratore ha segnato un eagle alla buca 2 (par 4) imbucando il secondo colpo e ha poi proseguito con due bogey alternati a due birdie.

  • Intervista a Thomas Bjorn capitano europeo Ryder Cup 2018 #VideoGolf
  • Golf Today ha svelato i suoi progetti alla Friends Cup #VideoGolf
  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo