michele ortolani

Michele Ortolani, da settimo a terzo con 137 colpi (69 68, -7), e Aron Zemmer, da 13° a quinto con 138 (70 68, -6), potranno competere per il titolo nel giro finale del Red Sea Little Venice Open, seconda gara stagionale dell’Alps Tour che, come la prima, si sta svolgendo al Sokhna GC (Course B&C, par 72)), ad Ain Sokhna in Egitto.

Hanno rispettivamente tre e quattro colpi di ritardo dal leader, il francese Franck Daux (134 – 63 71, -10), vincitore del precedente Ein Bay Open, che dopo essere partito a grande andatura (63, -9) ha poi vistosamente rallentato con un 71 (-1) punteggio di giornata più alto tra i primi otto in classifica. Sono in corsa anche l’inglese Matt Wallace, secondo con 136 (-8), l’austriaco Robin Goger, che affianca Ortolani, gli altri due inglesi James Sharp e Liam Harper e il francese Thomas Elissalde, quinti insieme a Zemmer.

Sono tra i 44 concorrenti rimasti in gara Federico Maccario, 13° con 142 (69 73, -2), Alberto Campanile (71 72), Federico Colombo (71 72) e Joon Kim (74 69), 18.i con 143 (-1), Enrico Di Nitto, 24° con 144 (75 69, par), autore di un’ottima rimonta come Kim, e Nicholas De Pedrazzi, 36° con 146 (73 73, +2).

Non hanno superato il taglio: Corrado De Stefani, 45° con 147 (71 76, +3), fuori per un colpo, Guglielmo Bravetti, 51° con 148 (72 76, +4), Andrea Romano (74 76) e Federico Ranelletti (78 72), 60.i con 150 (+6), Francesco Gatti, 71° con 151 (76 75, +7), Alberto Fisco, 74° con 152 (75 77, +8), e il dilettante Luca Buscioni, 77° con 153 (77 76, +9). Si è ritirato Leonardo Sbarigia.

  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf
  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf