D+D Real Czech Masters - Day Two

Renato Paratore sarà l’unico giocatore italiano in campo nel True Thailand Classic (10-13 marzo), torneo in combinata tra European Tour e Asian Tour, che avrà luogo sul percorso del Black Mountain GC, a Hua Hin in Thailandia.

Preponderante la presenza di atleti asiatici tra i quali ricordiamo i thailandesi Kiradech Aphibarnrat, Thaworn Wiratchant e Prayad Marksaeng, i filippini Miguel Tabuena, Angelo Que e Antonio Lascuna, il malese Danny Chia, Mardan Mamat di Singapore e gli indiani Arjun Atwal e Shiv Kapur. Nel field anche gli spagnoli Miguel Angel Jimenez e Pablo Larrazabal, i francesi Raphael Jacquelin, Romain Wattel, Alexander Levy e Gregory Bourdy, il tedesco Marcel Siem, l’olandese Joost Luiten, l’australiano Andrew Dodt, che difende il titolo, lo statunitense David Lipsky, vincitore nel 2014 dell’ordine di merito dell’Asian Tour, e il giapponese Shingo Katayama, 43 anni e una vita nel Japan Tour dove ha ottenuto 29 titoli, il quale è stato gratificato di un invito.

Renato Paratore non ha superato il taglio nell’ultima uscita al Perth International in Australia e deve riprendere il suo cammino per entrare tra i primi 60 dell’ordine di merito, dove attualmente è 87° con quattro gare su sette disputate in cui è andato a moneta. Il montepremi è di 1.585.000 euro dei quali 264.136 destinati al vincitore.

  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf
  • Il team USA e le magliette a sorpresa "Make Tiger Great Again"
  • Mi sono arrivate le novita' in negozio #VideoGolf