THE-SCORE---BEVIONE-MASCHILE.Immagine005_1280

 

Sono 129 gli atleti che scendono in campo per il Campionato Nazionale Maschile Trofeo Franco Bevione.

Per i nostalgici si chiamano “i medal” ed è la gara che più si avvicina ad un Open Professionistico giocato su 72 buche. Il teatro è il golf Torino la Mandria che come sempre ha presentato un campo all’altezza, con roguh punitivi e green di ghiaccio.

Il meteo decide di complicare le cose, si rischia la sospensione ed è la fiera di ombrelli asciugamani e corse ai ripari. Ma è proprio in questi momenti che si vedono i campioni.

Filippo Campigli gioca in casa, sa dove piazzare la palla e controlla Jacopo Vecchi Fossa che continua a tentare la volata. E’ una sfida silenziosa dove c’è il massimo controllo della strategia e colpi d’esperienza.

Con due putt da incorniciare Jacopo prende il vantaggio della gara e ci si porta sull’ultima fatica del Campionato. Filippo comanda un lungo putt e chiude in par la 18, ignaro di quello che stava per accadere. Jacopo esce lungo dal bunker e purtroppo segna 3 colpi con il putt che fanno scrivere un doppio bogey portando ancora tutto in parità.

Il pubblico invade la buca 7, decisa in caso di pareggio come arena del play off. La tensione è molta e tutto si gioca sul secondo colpo al green di questi campioni. Filippo dal rough fa un ottimo colpo ma la magia, indiscussa, è di Vecchi Fossa che “stampa” in asta il suo wedge della gloria. Un piccolo putt e tutto si risolve per Jacopo laurenadolo Campione Italiano davanti a molti amici e tifosi.

Una gara magica quella che abbiamo visto. Il clima scozzese, il campo difficile e i recuperi di questi atleti ci hanno fatto respirare aria di golf romantico. Ma ormai fatto anche di swing moderni, di cervelli veloci e di passione che continua a farci pensare che il golf sia lo sport più bello del mondo.

Bravo Jacopo, avanti così, adesso la sensazione è che ti rivedremo presto su altri circuiti come professionista.

Swing Your Life

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti