Ciancehtti scotto

 

C’è in palio la gloria nella terza giornata dell’Abruzzo Open, sono in molti a poter vincere ma solo uno conquisterà l’ultima tappa dell’Italian Pro Tour.

Il leaderboard è un valzer oggi, tutti attaccano soprattutto nelle prime nove buche e il testa a testa rimane l’attrazione fino al mezzogiorno abruzzese.

Luca Cianchetti, l’amateur più lungo d’Italia inizia però a prendere il largo e quando intuisce l’opportunità trasforma la potenza in una tattica intelligente e perfetta. Qualche ferro dal tee e precisione gli permettono di chiudere la 18 in par e di laurearsi campione di questa tappa dell’Alps Tour con 11 colpi sotto al par.

Per l’amateur l’onore ma non l’ambita moneta da 5.800 euro che andrà tutta alla seconda posizione in solitaria di Lorenzo Scotto che torna in alta classifica pronto alla zampata nel gran final di settimana prossima.

Alla premiazione il Presidente del golf Miglianico ringrazia tutti e promette impegno per il golf italiano, il turismo e per la candidatura italiana alla Ryder Cup, evento molto sentito da tutto il pubblico accorso in questi giorni.

La vittoria di Cianchetti è stata molto apprezzata dalla platea della premiazione e da tutto lo staff della Federazione che ricorda quanto stia crescendo il vivaio amateur in numero e qualità.

Noi, come dico sempre, siamo qua…….. e questa volta ci stiamo un giorno in più. A Miglianico si sta bene.

Swing your life

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti