“Oggi è il mio diciannovesimo compleanno. Mi ero alzato presto per giocare una Pro-Am su 9 buche al mio Circolo, il Parco di Roma. Mentre ero in campo, dalla Direzione sono arrivati a darci la notiizia della Ryder. Che regalo per il mio compleanno!

Più bello sarebbe stato difificile immaginarlo. Ho visto subito la reazione entusiastica delle persone attorno a me. Chi si cominciava a informare per i biglietti chi per proporsi come volontario. Una cosa bellissima. Credo proprio che per il golf italiano sarà una svolta, visti gli impegni assunti sull’organizzazione dell’Open e di altre gare.

E’ inutile dire che da oggi questo diventa il mio vero sogno, l’obbiettivo principale della mia carriera: essere in quella squadra, giocare da romano la Ryder Cup a Roma. Ci pensate ? Una cosa straordinaria. Grazie e complimenti a chi ha consentito la realizzazione di questo sogno di tutti i golfisti italiani. Oh, a proposito: la Pro-Am al Parco di Roma l’abbiamo vinta, con -9 su 9 buche. Che sia un buon auspicio?”

  • Posso costruirmi uno stance? Regola 13-3 #VideoGolf
  • Slumbers: il 'ready golf' al British Amateur per combattere il gioco lento
  • McIlroy: il ritorno è sempre più vicino