rickie

Ci siamo quasi, tra tre giorni avranno inizio le tanto attese Olimpiadi di Rio 2016. E come in ogni Olimpiade che si rispetti, le competizioni saranno precedute dalla tradizionale cerimonia di apertura, che si preannuncia magica solo per il luogo che ne farà da teatro: il Maracana.

Ci saranno tutti gli atleti più forti al mondo che rappresenteranno i colori del proprio paese in ogni disciplina sportiva. E ovviamente ci sarà anche il golf, con i nostri Nino Bertasio e Matteo Manassero a tenere alto il tricolore italiano. Dopo i tanti ritiri dei più grandi campioni del Tour, sembra però che la tormenta sui Giochi non si sia ancora placata.

Già, sebbene gli Stati Uniti abbiano ben quattro giocatori pronti a rappresentare i colori della bandiera Americana a Rio, solo uno di questi sarà presente all’importante cerimonia di apertura… Bubba Watson, Patrick Reed e Matt Kuchar saranno infatti impegnati al Travelers Championship, senza poter quindi essere al Maracana. Ci sarà invece Rickie Fowler, impaziente di partecipare ai Giochi, soprattutto dopo la deludente stagione sul Tour.

“Ho sempre voluto avere questa opportunità, specialmente con un’agenda così scandita e funzionale”, ha affermato Fowler lunedì. “Sarò l’unico golfista, ma mi divertirò”.

Nonostante voglia rifarsi dai brutti risultati stagionali centrando magari una medaglia, Fowler non pensa solo al golf: le Olimpiadi sono infatti un’occasione per conoscere nuovi sport e nuovi atleti che fanno dei Giochi l’obiettivo di una vita.

“Non vedo l’ora non solo della Cerimonia di apertura ma anche di vedere in azione gli altri atleti ed essere testimone del grande spettacolo che si svolgerà davanti ai miei occhi”, ha continuato.

Un impegno importante quello di Rio, che potrebbe anche impedirgli di partecipare alla Ryder Cup di Hazeltine. Già, perché Fowler non prenderà parte né al Travelers Championship di questa settimana e neppure al John Deere Classic della prossima. Dopo Baltusrol era dodicesimo nel Raning Mondiale e potrebbe essere scelto come Captain’s Pick, anche se è lui stesso ad affermare di voler partecipare alla Ryder solo se davvero meritevole.

“Non ho giocato bene come avrei voluto nei mesi passati e questo mi ha messo in una situazione difficile”.

Ma per Fowler, la possibilità di partecipare alle Olimpiadi e magari di vincere una medaglia, diversamente da tanti altri campioni, era un’occasione da non lasciarsi scappare.

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?