filippo bergamaschi

Filippo Bergamaschi, nono con “meno 5”, ed Edoardo Molinari, 14° con “meno 4”, sono gli italiani meglio classificati dopo il primo giro del Final Qualifying Stage dell’European Tour, che si sta svolgendo a Girona in Spagna sui due percorsi del PGA Catalunya Resort, lo Stadium Course (par 72) e il Tour Course (par 70). Per la classifica si fa riferimento al par essendo differente quello dei due campi.
Il torneo si svolge sulla distanza di 108 buche (6 giri di 18 buche). Nelle prime quattro giornate i 156 concorrenti si alterneranno sui due tracciati, poi il taglio lascerà in gara i primi 70 classificati e i pari merito al 70° posto che disputeranno gli ultimi due turni sullo Stadium Course. Al termine i primi 25 in graduatoria e i pari merito al 25° posto riceveranno la ‘carta’ categoria 15 per l’European Tour 2016 e la ‘carta’ categoria 5 per il Challenge Tour 2016, mentre gli altri avranno la categoria 9 per il secondo circuito continentale. Coloro che rimarranno fuori al taglio usufruiranno della categoria 15 per il Challenge Tour, che non concede molte opportunità di scendere in campo.
Con un ottimo “meno 9” (61 al Tour Course con nove birdie) ha preso il comando l’australiano Nick Cullen con due colpi di vantaggio sul sudafricano Michael G. Palmer e sullo spagnolo Pep Angles (“meno 7” con un 63 al TC). Al quarto posto con “meno 6” l’irlandese Ruaidhri McGee, l’iberico Scott Fernandez (am), l’inglese Gary King, il sudafricano Darryn Lloyd (tutti 64 TC) e il dilettante svedese Marcus Kinhult (66 SC).
Sono in gara altri sette giocatori italiani: Nino Bertasio (71 SC) e Francesco Laporta (69 TC), 52.i con “meno 1”, Matteo Delpodio, 68° con il par dopo 17 buche (SC) e uno dei tre giocatori che deve completare il tracciato perché fermato dall’oscurità, Lorenzo Gagli (71 TC) e Alessandro Tadini (73 SC) 88.i con “+1”, Marco Crespi, 108° con “+2 (74 SC), e Nicolò Ravano, 131° con “+3” (75 SC).
Bergamaschi ha segnato cinque birdie senza bogey per il 67 allo Stadium Course ed Edoardo Molinari un eagle, quattro birdie e due bogey per il 66 al Tour Course, Per Bertasio tre birdie e due bogey, per Laporta un birdie senza bogey, per Delpodio due birdie e due bogey, per Gagli e per Tadini due birdie e tre bogey, per Crespi tre birdie, tre bogey e un doppio bogey e per Ravano tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf