Visita ispettiva al Marco Simone G&CC (foto G. MaiozziUthopia(

Superata brillantemente l’ultima visita ispettiva, prosegue a pieno ritmo la corsa dell’Italia, candidata con Roma a ospitare la Ryder Cup del 2022. Il Chief Executive dell’European Tour, Keith Pelley e il Direttore del Bid Management Team di Ryder Cup Europe, Richard Hills, dopo essersi recati in Germania, Spagna e Austria (le altre nazioni concorrenti), hanno fatto visita al Marco Simone Golf & Country Club.

Keith Pelley e Richard Hills, dopo aver esaminato i punti di forza del bid italiano, hanno visionato il percorso di gioco, valutandone le potenzialità da un punto di vista tecnico e logistico. In quest’ottica la vicinanza del circolo con il centro della città rappresenta un valore aggiunto della candidatura. Per Keith Pelley, insediatosi da pochi mesi a capo del massimo circuito europeo, il progetto della Federazione Italiana Golf è il risultato di “un duro lavoro portato avanti con grande passione e concretezza”.

Molto soddisfatto il Presidente di Coni Servizi e della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti: “Abbiamo dimostrato che la nostra candidatura ha basi estremamente solide. Possiamo contare sul sostegno del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi e su otto ministeri e vantiamo un pool di sponsor di grande prestigio. Un’offerta pubblica e privata che assicura al golf italiano un futuro di grandi prospettive. Stiamo profondendo il massimo impegno per portare la Ryder Cup a Roma, consapevoli di poter contribuire al rilancio dell’economia nazionale e in particolare allo sviluppo del turismo golfistico”.

  • GOLFTODAY FRIENDS CUP
    30 Novembre 2016
    GC Carimate #FotoGallery
  • I mitici vincitori dei Match Play dell'Emilia Romagna #VideoGolf
  • Jim Furyk prossimo capitano americano?