James Heath

L’inglese James Heath ha colto il secondo titolo nel Challenge Tour, a distanza di dieci anni dal primo, imponendosi con 263 colpi (68 62 65 68, -21) nello SSE Scottish Hydro Challenge (Challenge Tour) sul percorso del Macdonald Spey Valley GC (par 71), ad Aviemore in Scozia.

Nel giro finale hanno perso terreno i quattro azzurri che erano rimasti in gara, mantenendo comunque una accettabile posizione di classifica: Marco Crespi, da 12° a 21° con 275 (69 68 66 72, -9), Andrea Pavan, da 12° a 27° con 276 (68 69 66 73, -8), Lorenzo Gagli, da 25° a 37° con 278 (67 70 69 72, -6), e il dilettante Stefano Mazzoli, da 34° a 45° con 280 (66 71 70 73, -4), al quale tuttavia vanno riconosciti indiscussi meriti per una prova encomiabile.

Heath ha preceduto il neozelandese Ryan Fox (265, -19), che quest’anno sta giocando sull’European Tour e dal quale si è preso una momentanea pausa, Al terzo posto con 266 (-18) l’inglese Jordan L. Smith e il francese Damien Perrier, al quinto con 268 (-16) Tom Murray e il nordirlandese  Chris Selfridge e al settimo con 269 (-15) lo svedese Anton Karlsson.

James Heath (nella foto di Getty Images), 33enne di Kingston, leader dopo tre giri, ha attaccato per dodici buche e, sebbene frenato da due bogey, con cinque birdie (68, -3) è riuscito a contenere l’attacco di Ryan Fox, anche attenendosi a una condotta molto prudente sulle ultime sei buche condotte in par. Il neozelandese, rinvenuto dall’ottava posizione, è sceso di sette colpi sotto par con un eagle e cinque birdie per il 64 (-7).

Crespi ha girato in 72 (+1) colpi con tre birdie, due bogey e un doppio bogey, Pavan e Mazzoli, campione europeo in carica e portacolori del GC Monticello, in 73 (+2), entrambi con un birdie, un bogey e un doppio bogey e Gagli in 72 con un birdie e due bogey. Sono usciti al taglio, caduto a 138 (-2): Matteo Delpodio, 102° con 142 (72 70, par), Andrea Maestroni, 115° con 144 (73 71, +2), Filippo Bergamaschi, 142° con 149 (78 71, +7), e Niccolò Quintarelli, 144° con 150 (76 74, +8).

  • Thomas Bjorn è il nuovo capitano europeo
  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti