Siddikur Rahman

Siddikur Rahman del Bangladesh è il nuovo leader con 209 colpi (68 72 69, -7) dell’AfrAsia Bank Mauritius Open, torneo organizzato in combinata tra European Tour e Asian Tour che si conclude sul percorso del Four Seasons GC at Anahita (par 72) a Beau Champs nell’isola di Mauritius. E’ scivolato dal decimo al 41° posto con 222 (72 72 78, +6) Edoardo Molinari e ha fatto nove passi avanti Nino Bertasio, 48° con 223 (75 74 74, +7).

Rahman,  apprezzato pofessionista del circuito asiatico, precede di misura il coreano Jeunghun Wang (210, -6), vincitore la scorsa settimana del Trophée Hassan II in Marocco. Al terzo posto con 213 (-3) il belga Nicolas Colsaerts e l’australiano Andrew Dodt, in vetta per due giri, che sono i soli forse a poter insidiare i due di testa, perché sembrano troppi sei colpi da recuperare per l’altro australiano Scott Hend, quinto con 215 (-1). Questi sono gli unici giocatori che hanno espresso uno score sotto par, mentre si è tenuto in par il sudafricano Brandon Stone, sesto con 216.

Sono sopra di un colpo l’argentino Estanislao Goya, il francese Lionel Weber e i sudafricani Oliver Bekker e Jaco Ahlers, settimi con 217, e proverà a entrate tra i top ten l’indiano Jyoti Randhawa, 14° con 219 (+3). E’ rimasto oltre metà graduatoria il connazionale Arjun Atwal, 41° come Molinari, il primo della sua nazione approdato e vincente sul PGA Tour, e hanno ceduto il sudafricano George Coetzee, campione uscente, 54° con 224 (+8) e travolto da un 79 (+7) come Mardan Mamat di Singapore, 65° con 227 (+11), stesso punteggio dell’indiano Jeev Milkha Singh, che di colpi ne ha assommati 80 (+8).

Siddikur Rahman, 32enne con due titoli nell’Asian Tour e altri sei in circuiti minori orientali, è rinvenuto dalla terza piazza con un parziale di 69 (-3) dovuto a quattro birdie e a un bogey. Jeunghun Wang si è mantenuto sulla sua scia un po’ faticosamente con quattro birdie e tre bogey per il 71 (-1). Dopo due giri in par Edoardo Molinari è incappato in una giornata decisamente storta in cui quattro bogey e un doppio bogey hanno fatto 78 (+6). Nino Bertasio ha girato in 74 (+2) colpi con tre birdie, tre bogey e un doppio bogey.

Non hanno superato il taglio Francesco Laporta, 74° con 151 (77 74, +7) e fuori per un colpo, e Nicolò Ravano, 114° con 160 (83 77, +16). Il montepremi è di un milione di euro dei quali 166.660 spetteranno al vincitore.

  • Pierfrancesco De Col "Gioco sempre tranne lunedi e giovedi" #VideoGolf
  • Tiger: due settimane di pausa per trovare i bastoni perfetti
  • La sacca di Romain Langasque #VideoGolf