Non una giornata favorevole per le nostre ragazze in Scozia

Sono le due “stelle” del torneo e non si sono smentite la neozelandese Lydia Ko, numero due mondiale, e la norvegese Suzann Pettersen, numero sette, che hanno subito preso il comando con 68 (-4) colpi nell’Aberdeen Asset Management Ladies Scottish Open (Ladies European Tour), torneo che anticipa di una settimana il Ricoh Womens British Open (Turnberry, 30 luglio-2 agosto), quarto dei cinque major stagionali femminili.

Sul percorso del Dundonald Links (par 72), a Troon in Scozia, è al terzo posto con 69 (-3) la francese Celine Herbin, sono al quarto con 70 (-2) la scozzese Kelsey MacDonald e l’austriaca Christine Wolf e occupano il sesto con 71 (-1) la sudafricana Nicole Garcia, la gallese Amy Boulden e le inglesi Laura Davies e Florentyna Parker.

Non è stata una giornata favorevole alla quattro italiane in gara: Stefania Croce è 40ª con 75 (+3), Sophie Sandolo 49ª con 76 (+4), Margherita Rigon 55ª con 77 (+5) e Diana Luna 65ª con 78 (+6) insieme all’inglese Trish Johnson, campionessa uscente.

La Ko ha fatto percorso netto con quattro birdie e la Pettersen è stata più fallosa, ma con sei birdie e due bogey ha ottenuto lo stesso score. Per la Croce due birdie e cinque bogey, per la Sandolo due birdie e sei bogey, per la Rigon un birdie, due bogey e due doppi bogey e per la Luna quattro bogey e un doppio bogey.

La scozzese Catriona Matthew vince l’Aberdeen Asset Management Ladies Scottish Open; Stefania Croce la migliore delle italiane.

Catriona-Matthew

La scozzese Catriona Matthew è stata profeta in patria e ha vinto con 208 colpi (71 67 70, -8) l’Aberdeen Asset Management Ladies Scottish Open (Ladies European Tour) disputato sul percorso dell’Archerfield Links GC (par 72) a Dirleton, in Scozia.

La 44enne di Edimburgo, ha colto il quinto titolo nel circuito lasciando a due lunghezze l’inglese Hannah Burke (210, -6). Ben distanziate tutte le altre a iniziare dall’inglese Holly Clyburn, terza con 218 (+2) a ben dieci colpi dalla vincitrice.

Al quarto posto con 219 (+3) le scozzesi Carly Booth e Pamela Pretswell, al sesto con 220 (+4) la sudafricana Stacy Lee Bregman, le australiane Rebecca Artis e Stephanie Na, la francese Anne-Lise Caudal, la svedese Camilla Lennarth e la scozzese Heather MacRae.

La migliore delle italiane è stata Stefania Croce, 21ª con 223 (74 76 73, +7), quindi Veronica Zorzi, 34ª con 225 (72 79 74, +9), e Diana Luna, 52ª con 231 (75 75 81, +15).

La Matthew ha concluso la sua corsa vittoriosa con un 70 (-2) dovuto a cinque birdie, un bogey e un doppio bogey. Per la Croce 73 (+1) colpi con due birdie, un bogey e un doppio bogey; per la Zorzi 74 (+2) con tre birdie e cinque bogey; per la Luna giornata da dimenticare con un 81 (+9) frutto di due birdie, sette bogey e due doppi bogey.