Alessio Bruschi ha vinto la 37ª edizione dell’Italian PGAI Championship

Alessio-Bruschi

Alessio Bruschi (205 – 68 67 70, -11), ha vinto la 37ª edizione dell’Italian PGAI Championship, il campionato dei professionisti iscritti alla PGA Italiana disputato sull’impegnativo percorso del San Domenico Golf (par 72) a Savelletri di Fasano (BR).

Il 32enne fiorentino ha festeggiato in anticipo e nel migliore dei modi il compleanno che cadrà il 19 novembre, superando con un birdie alla prima buca di spareggio i tre avversari con cui aveva chiuso alla pari le 54 buche della gara: Emanuele Canonica (69 68 68), tornato a un bel livello di rendimento dopo un periodo di assenza dalle gare, Massimo Florioli (69 67 69), che non ha perso ritmo malgrado non sia più un tournament player, e Andrea Zanini (69 66 70), che ha difeso con i denti il titolo che aveva conquistato lo scorso anno.
Hanno concluso al quinto posto con 208 (-8) Pietro Ricci e Andrea Rota, quindi al settimo con 209 (-7) Andrea Zani, all’ottavo con 211 (-5) Niccolò Gaggero, Marco Bernardini e Andrea Perdoncin, in vetta dopo un turno, al 20° con 215 (-1) Gregory Molteni e al 30° con 220 (+4) Costatino Rocca, attuale presidente della PGA Italiana.
Per Bruschi è il secondo titolo in carriera e il primo in Italia, In precedenza si era imposto nel Gosser Open in Austria (2004, Alps Tour).

8° Alessio Bruschi nell’Open de St. François-Region Guadaloupe; vince Sebastian Gros

Sebastian-Gros
Alessio Bruschi conclude all’ottavo posto con 209 colpi (-4), l’Open de St. François-Region Guadaloupe (Alps Tour), disputanto sul percorso del Golf International de Saint-François (par 71) in Guadalupa.
Vince il francese Sebastian Gros con 205 (-8) colpi aggiudicandosi i 5.800€ di prima moneta sui 40.000€ di montepremi. Al 11° posto terminano Aron Zemmer e Andrea Romano con 210 (-3) colpi. 
Leonardo Motta e e Giacomo Tonelli chiudono al 26° posto con 216 (+3) colpi, mentre con 219 (+6) colpi conclude il torneo al 37° posto Nino Bertasio. Non hanno superato il taglio Andrea Bolognesi e Alfredo Pazzeschi, 50.i, Luca D’Andreamatteo, 53° e Alberto Campanile 71°.

4° Alessio Bruschi nel Gosser Open; vince Brendan McCarroll

Brendan-McCarroll

L’irlandese Brendan McCarroll si è imposto con 202 colpi (68 66 68, -14) nel Gosser Open, torneo dell’Alps Tour che si è disputato sul percorso del Golf Club Erzherzog Johann (par 72), a Maria Lankowitz in Austria.

Il vincitore, che ha confermato il titolo conquistato lo scorso anno imponendosi per un colpo sul gallese Rhys Enoch e l’austriaco Martin Wiegele.

Ha ottenuto un bel quarto posto Alessio Bruschi (204 – 70 71 63, -12), risalito dal 18° con un ottimo 63 (- 9, con nove birdie senza bogey) ed è terminato al quinto con 205 (-11) lo spagnolo Jesus Legarrea.

A premio altri cinque italiani: Joon Kim, 13° con 209 (70 72 67, -7), Leonardo Motta, 17° con 210 (72 68 70, -6), Andrea Maestroni, 22° con 212 (73 68 71, -4), Mattia Miloro (65 75 73) e Filippo Bergamaschi (65 74 74), 29.i con 213 (-3), entrambi al vertice dopo un giro insieme a Legarrea.