I risultati agonistici conseguiti nell’annno 2013 dagli atleti lombardi. Di Gino Pelizzari

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I risultati conseguiti nell’anno 2013 dagli atleti lombardi sono, a livello sportivo, sicuramente di grande prestigio.

L’elenco è molto lungo e pertanto mi limito a citare i risultati più significativi senza, per questo, dimenticare tutti gli altri che sono egualmente molto importanti.

Incomincio da Febbraio con la vittoria di Giacomo Garbin e Camilla  Mazzola nel Campionato Nazionale Ragazzi e Ragazze Match Play. A Marzo Francesco Testa vince la Coppa d’Oro Città di Roma.

Si continua nel mese di Aprile dove ai Campionati Nazionali Stroke Play Lorenzo Scalise  si classifica al secondo posto ed è vice Campione d’Italia. A Maggio nel Campionato Internazionale d’Italia Maschile Francesco Testa e Lorenzo Scalise sono semifinalisti.

Nel mese di Giugno Teodoro Soldati  si laurea Campione d’Italia  Match Play mentre Francesca Avanzini conquista il secondo posto in quello femminile ed è vice Campione d’Italia. A seguire nel Campionato Nazionale Cadetti Teodoro Soldati  conquista il secondo gradino del podio ed è nuovamente vice Campione Italiano.

Sempre nel mese di Giugno nel Campionato Nazionale Baby otteniamo una storica vittoria con Pietro Bovari e Alessia Nobilio, entrambi del golf Ambrosiano, che salgono sul gradino più alto del podio conquistando il titolo di Campioni Italiani. Sempre a Giugno Giacomo Bianchi Albrici  si aggiudica il Trofeo Federale PGAI a Margara.

Nel mese di Settembre, la squadra di Villa D’Este è Campione d’Italia nel Campionato Nazionale a Squadre Under 18 Trofeo E. Pallavicino mentre il Golf della Pinetina si classifica al secondo posto nel Torneo di Qualifica a Squadre aggiudicandosi in tal modo il diritto di giocare il Pallavicino 2014.

Ai Campionati Nazionali a Squadre i circoli di Monticello e Villa D’Este si laureano Campioni D’Italia rispettivamente nel Torneo di Qualifica a Squadre Maschile e Femminile.

Un anno eccezionale, quindi, che ci gratifica per tutto il lavoro svolto sia a livello organizzativo, sia a livello didattico dove lo staff degli istruttori Federali del Comitato Lombardo ha dato, insieme ad i maestri personali degli atleti, un contributo significativo per il raggiungimento di questi traguardi.

Sarà, pertanto, per il futuro molto difficile ripetersi ma sicuramente noi ci proveremo.

 

Gino Pelizzari

Responsabile Attività Giovanile Lombarrdia

10° posto per Bianca Maria Fabrizio nell’Annika Invitational Europe

Bianca Maria Fabrizio è terminata al 10° posto con 226 colpi (70 78 78, +10) nell’Annika Invitational Europe svoltosi sul tracciato del Linkopings Golf Club (par 72), in Svezia.

Ha vinto con 215 (74 68 73, -1) la svedese Linnea Strom. Alla gara hanno preso parte altre quattro azzurre: Camilla Mortigliengo e Virginia Elena Carta 17.e con 231 (+15), Roberta Liti, 20ª con 232 (+16), e Francesca Avanzini, 29ª con 234 (+18).

Trionfo Italiano nell’European Young Masters in Ungheria

L’Italia ha trionfato nell’European Young Masters, sul tracciato del Royal Balaton Golf Club (par 72) a Balatonudvari in Ungheria, conquistando il titolo a squadre, l’oro con Renato Paratore e l’argento con Guido Migliozzi nell’individuale maschile e il bronzo con Francesca Avanzini nell’individuale femminile, dove la quarta componente del team, Virginia Elena Carta, è terminata undicesima.

Nella graduatoria a squadre gli azzurri hanno dominato con tre giri assolutamente regolari, tutti in 215 colpi, per un totale di 645 (-3), unica formazione a terminare sotto par. Sul podio la Spagna (664, +16), seconda classificata e distanziata di 19 colpi, e la Repubblica Ceca (666, +18). Al quarto posto con 668 (+20) la Germania e l’Inghilterra, al sesto con 670 (+22) la Spagna e al settimo con 677 (+29) il Belgio e la Francia.

Renato Paratore ha vinto alla grande l’individuale con 209 (67 69 73, -7) colpi, facendo corsa di testa e stabilendo nel primo giro anche il record del campo con 67 (-5). E’ sempre rimasto sulla sua scia Guido Migliozzi, altrettanto brillante, che ha chiuso con 214 (71 72 71, -2) guadagnando l’argento con un birdie sull’ultima buca.

Nel torneo femminile vigorosa rimonta di Francesca Avanzini che è salita dall’11° al terzo posto con 225 (77 75 73, +9) conquistando il bronzo. La Avanzini nel secondo giro ha realizzato un eagle alla buca 5 (par quattro) imbucando la palla con il secondo colpo da circa 120 metri.

Francesca Avanzini ha vinto il Campionato Nazionale Trofeo Silvio Marazza

Francesca Avanzini, portacolori del GC Dei Laghi, ha vinto con 285 colpi (70 75 71 69, -3) il Campionato Nazionale Ragazze/Trofeo Silvio Marazza svoltosi sul percorso del Golf Club Brianza (par 72).

La 16enne varesina ha distanziato nettamente le avversarie, lasciando a sei colpi Virgilia Elena Carta (Milano), seconda con 291 (+3), e Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer), terza con 293 (+5). Al quarto posto con 294 (+6) Sofia Molinaro (Villa Condulmer), al quinto con 297 (+9) Ludovica Farina (Villa Condulmer), al sesto con 298 (+10) Alessia Fornara (Villa Carolina) e al settimo con 300 (+12) Camilla Mazzola (Villa d’Este).

Le quaranta concorrenti rimaste in gara dopo il taglio hanno effettuato 36 buche nell’ultima giornata. Nel terzo giro si sono portate al comando con 216 colpi (par) la Avanzini e la Molinaro, che hanno sorpassato la Fabrizio (291, +3) leader nei primi due turni e messa in difficoltà da un 75 (+3).

Nel giro conclusivo la Avanzini ha cambiato decisamente passo e con un parziale di 69 (-3) ha conquistato il suo quarto titolo italiano, dopo quelli “Pulcine” e “Cadette” nel 2010 e il Foursome (2011), quest’ultimo in coppia con Anna Taboni.

Taboni-Avanzini e Bergamsachi-Stucchi ai Foursomes

Un bellissimo campionato quello giocato alle Robinie questo fine settimana. I foursomes si sono decisi sia in campo femminile che in campo maschile alle ultime buche del torneo, reso difficile da un forte vento nelle giornate di venerdì e sabato.

In campo femminile la sorpresa viene dalle retrovie. Anna Taboni e Francesca Avanzini chiudendo un ottimo terzo giro in 74 colpi, riescono a rimontare e a togliere il titolo che sembrava conquistato dalla coppia Salvi-Quintarelli, partita la mattina nel team leader. I 25 putt che la coppia vincente ha messo a segno hanno fatto la differenza in una giornata dove i green, velocissimi, hanno messo tutti i giocatori in difficoltà.

La lotta in campo maschile è stata conquistata da Filippo Bergamaschi e Alessandro Stucchi che sono riusciti a tenere a distanza (di 3 colpi) Alberto Zani e Marco Archetti che venivano dati come favoriti all’inizio del torneo. L’ottimo putt di Bergamaschi alla 17esima buca per salvare un par “critico” non lascia speranze alla squadra di Franciacorta che stringe la mano agli avversari e ritira il secondo premio federale.

Una gara avvincente, i foursomes, che mettono alla prova i nervi e l’affiatamento delle coppie in gara. Complimenti a tutti i partecipanti e, naturalmente, ai vincitori.

Alessandro Bellicini